Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Trentatre minuti contro i campioni d’Italia, un contributo importante nella sfortunata notte di Supercoppa e una palla gol che poteva incoronarlo match-winner: Okaka ha così risposto alla chiamata di mister Spalletti, che lo aveva inserito largo a destra nel 4-2-4 con il quale i giallorossi hanno tentato l’assalto alla porta difesa da Julio Cesar. In un ruolo che non gli è del tutto congeniale, Stefano ha fatto sentire tutto il suo peso. Tuttavia il futuro dell’attaccante di Castiglione del Lago resta incerto: sembrava dovesse partire in prestito, ma la Roma ha chiesto tempo, in attesa di conoscere cosa le riserveranno le ultime ore di mercato. Romanews.eu ha contattato Domenico Scopelliti, agente del calciatore, per fare chiarezza sulla posizione del giovane cresciuto a Trigoria.

Scopelliti, nonostante l’ottima prestazione di ieri, fonti di mercato danno Okaka in bilico tra Siena e Lecce.

Assolutamente non mi risulta. C’era un accordo di massima con il Bologna, ma stiamo parlando di 20 giorni fa: la Roma ha preso tempo e mi ha dato appuntamento a dopo la finale di Supercoppa. Sono in attesa di indicazioni: con i rossoblu si era parlato di prestito oneroso con diritto di riscatto e controriscatto. Qualora tramontasse la soluzione Bologna, escludo sin da subito l’ipotesi Lecce: il ragazzo è molto legato alla sua famiglia e si sposterebbe troppo lontano da casa.

Ci sono possibilità che il giocatore resti a Trigoria?

Come ho già detto con il Bologna c’era un accordo e non credo che l’acquisto di Di Vaio modifichi le cose da parte loro. La Roma però ci ha chiesto di pazientare, segno evidente che l’ipotesi che resti non è da escludere a priori: la situazione sarà chiara entro poche ore.

Ieri un formidabile intervento di Julio Cesar ha impedito ad Okaka di essere il match-winner di Supercoppa. Ha sentito il giocatore dopo la partita?

Sì, ho parlato con Stefano ed era molto rammaricato dell’occasione mancata. Al contempo però si è detto felice per la possibilità che gli ha dato Spalletti.

A proposito di Spalletti: com’è il rapporto tra Okaka e il mister? E soprattutto: si è trovato a suo agio nella collocazione che gli è stata assegnata (largo a destra ndr)?

Il rapporto con Spalletti è ottimo e il discorso della collocazione in campo non rappresenta assolutamente un problema: pur di vestire la maglia della Roma, Stefano giocherebbe anche in porta. A parte gli scherzi, anche a Modena veniva spesso schierato come esterno: non sarebbe quindi un problema. Certo il suo ruolo naturale è quello di attaccante puro.

Che margine di miglioramento ha Okaka? Si può già definire “esploso”?

Il ragazzo ha 19 anni e questo in molti lo dimenticano. Spalletti lo ha trovato molto maturato rispetto ad un anno fa. Ma sicuramente Stefano non ha ancora messo in mostra tutto il suo potenziale. Che è enorme, ve lo assicuro.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.