octubre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Vince il sindaco di centrosinistra italiano; Il declino della popolazione

ROMA (AP) – Le forze italiane di centro-sinistra, guidate dai Democratici, hanno vinto lunedì la corsa ai sindaci a Milano e in altre grandi città, mentre si è affrontata l’attuale sindaco del popolare movimento 5 stelle Virginia Rocky. Un po’ sconfitto dal conteggio dei voti e dalle previsioni.

I 5 Stelle, attualmente il partito più numeroso in parlamento, non sono riusciti ad assicurarsi un seggio al ballottaggio a Torino, uno dei quali è sindaco dal 2016, con quasi il 40% dei voti contati.

Sia a Roma che a Torino, i leader a 5 stelle hanno scelto di candidarsi da soli, rifiutando ai Democratici di unirsi a una coalizione democratica per combattere le forze di destra. Invece, dove le due forze si sono fuse, i candidati hanno vinto con l’appoggio di Democratici e 5 Stelle.

“Vincerai dove allargherai l’alleanza”, ha detto il leader democratico Enrico Letta, citando il pieno successo del primo round di biglietteria congiunta a Napoli e Bologna.


Letta ha cercato di abbracciare le alleanze della campagna a 5 stelle con un focus sul voto nazionale per il parlamento all’inizio del 2023. La fama, soprattutto le gare del governatore e soprattutto la Lega anti-immigrazione guidata da Matteo Salvini.

Separatamente, Letta, l’ex primo ministro, ha vinto un seggio alla Camera dei Rappresentanti nelle elezioni suppletive a Siena per riempire un posto vacante in parlamento.

Il sindaco di Milano Giuseppe Salah, leader di centrosinistra e sostenitore dei Verdi europei, ha ottenuto per la seconda volta una vittoria decisiva in termini di reddito d’area, che gli permetterà di ricevere il 56% del capitale italiano della finanza e della moda. In forte ritardo con il 33,4% Luca Bernardo, pediatra milanese candidato di Sylvini.

READ  Eleven Italy riparte sul sito globale

Salvini ha l’ambizione di conquistare il posto di vertice di un governo di centrodestra che crede si formerà dopo le elezioni parlamentari italiane.

Ma con le vittorie di Milano, Napoli e Bologna e i posti ai ballottaggi per sindaci a Roma e Torino, “abbiamo dimostrato che il centrodestra può vincere”, ha detto Letta ai tifosi.

Se verranno fatte delle previsioni, il sindaco di Roma si candiderà contro l’ex ministro delle finanze Roberto Gualteri del Pd, e contro il commentatore radiofonico Enrico Michetti, eletto da Georgia Meloni, che guida i fratelli di estrema destra d’Italia. Meloni e Salvini sono rivali per il prossimo primo.

Il premier Mario Draghi, economista che era stato a capo della Banca centrale europea, ora guida un governo di unità epidemica che include sia i Democratici di Letta, la Lega Salvini che i partiti a 5 stelle e più piccoli.

La chiave del suo successo come sindaco di Roma sarà il sostegno dei frustrati sostenitori di Rocky. Il movimento 5 stelle sta combattendo da mesi, comprese le fazioni di sinistra e di destra.

A Roma, Michetti sembrava aver ottenuto il 30,6% dei voti al primo turno, il 26,9% a Gualtieri e il 19,6% ciascuno a Rocky e Carlo Calenda, poche ore dopo le cinque votazioni, secondo le previsioni della televisione di stato lunedì sera.

“Roma potrebbe rinascere” e buon governo, ha detto lunedì sera Qualderi ai tifosi.

Mickey non ha commentato immediatamente.

In tutto, 12 milioni dei 60 milioni di italiani possono votare in 1.000 città e paesi in tutto il paese, ma l’affluenza alle urne è scesa solo dal 55% al ​​7% rispetto alle ultime elezioni sindacali.

READ  Hai mai sentito parlare di una lucertola muraiola italiana? Un'altra bizzarra fauna selvatica a Staten Island

Quando Rocky ha vinto quell’anno, ha affrontato i problemi radicati di Roma: incredibile raccolta di rifiuti, problemi di traffico di massa e strade difficili da riparare. La maggior parte di quelle tragedie durò durante il suo regno. Il nuovo leader del Movimento 5 Stelle, l’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ha fatto una campagna vigorosa per lui.

È stato meticolosamente osservato come una cartina di tornasole di come la carica della lega di Salvini nelle corse nel sud dell’Italia potrebbe espandere saldamente il suo potere politico nel nord come forza nazionale.

A Napoli, la più grande città del sud, il suo candidato ha ottenuto circa il 20% dei voti, appoggiando i Democratici e il candidato vincitore, sostenuto da 5 stelle e 65,5% dei voti.