septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

USA Basketball Team vs Francia, Olimpiadi di Tokyo: gli USA crollano in ritardo, perdono la prima Olimpiade dal 2004

La squadra di basket statunitense ha incoronato le Olimpiadi del 2020 a Tokyo con una deludente sconfitta per 83-76 contro la Francia nella fase a gironi preliminare. La sconfitta ha segnato la prima sconfitta olimpica degli Stati Uniti dal 2004, quando sono caduti contro Porto Rico e Lituania in un gioco di squadra. Ha anche interrotto una striscia di 25 vittorie olimpiche per gli Stati Uniti, la seconda sconfitta consecutiva degli Stati Uniti contro la Francia in partite internazionali, poiché i francesi hanno anche trionfato nella Coppa del mondo di basket del 2019. Tuttavia, questa è la prima volta che Gli Stati Uniti hanno perso contro la Francia nel gioco olimpico, poiché in precedenza era 6-0 nel gioco.

Yvan Fournier ha guidato la Francia segnando 28 punti da 11 su 22 tiri da terra, mentre Rudy Goubert ha aggiunto 14 punti e nove rimbalzi da solo. Come squadra, la Francia ha toccato il 47 percento del terreno. Ha battuto gli Stati Uniti 46-31 nel secondo tempo, ed è andato su un impressionante 16-2 per bloccare il gioco e assicurarsi la vittoria.

Jrue Holiday, che ha contribuito a spingere i Milwaukee Bucks verso il campionato NBA, ha guidato il Team USA con 18 punti, sette rimbalzi e quattro assist in una sconfitta. Pam Adebayo ha anche aggiunto 12 punti e 10 rimbalzi per gli Stati Uniti, che dovranno ora riorganizzarsi prima di affrontare l’Iran nella loro seconda partita della fase a gironi mercoledì.

Le 12 squadre in gara alle Olimpiadi sono divise in tre gironi e ogni squadra del girone affronta le altre tre squadre del girone per un totale di tre partite nella fase a gironi. Le squadre che finiscono prima e seconda di ogni girone avanzeranno ai quarti di finale, insieme alle due migliori terze classificate in assoluto. Quindi, anche se perdere contro la Francia non è l’ideale per gli Stati Uniti, non mette fine alle loro possibilità di vincere il quarto oro consecutivo.

Ecco uno sguardo ai tre punti principali del fastidio francese con gli Stati Uniti.

1. Fournier era il miglior giocatore del mondo

Non sono mancate le star in campo per la competizione tra Stati Uniti e Francia. Il roster statunitense include una sfilza di NBA All-Stars, Champions e l’ex MVP della lega Kevin Durant, e la squadra francese ha il difensore NBA dell’anno in Rudy Gobert. Tuttavia, Yvan Fournier è stato il miglior giocatore del mondo durante questa partita.

Fournier ha colpito un sacco dopo l’altro per la Francia e alla fine la sua produzione è stata un fattore decisivo nella competizione. In tutto, ha terminato la partita con 28 punti tirando il 50 percento dal campo (11 su 22). Ha anche sconfitto quattro triple ball e preso quattro rimbalzi. Ha segnato 3 appena un minuto prima della fine della partita portando la Francia avanti 76-74, e da lì sono stati in grado di mantenere il vantaggio.

Dopo la partita, Fournier Ho dato una recensione onesta squadra degli Stati Uniti. “Sono migliori individualmente ma possono essere sconfitti come squadra”, ha detto. Sulla base di questo gioco, chiaramente non ha torto.

Se Fournier può continuare a fare punti con la stessa efficienza che ha fatto contro gli Stati Uniti, la Francia avrà la possibilità di fare un po’ di rumore a Tokyo. Inoltre, Fournier è stato nominato free agency senza restrizioni nella NBA nel corso della stagione. Sarà interessante vedere come la sua prestazione alle Olimpiadi influirà sul suo valore di mercato, se presente.

2. Non stancarti delle finali delle vacanze

Jrue Holiday ha avuto un singhiozzo per una settimana. Martedì ha aiutato i Milwaukee Bucks a vincere il loro primo titolo NBA in 50 anni, lo ha celebrato con la città giovedì e poi si è recato a Tokyo per unirsi al Team USA prima del loro scontro contro la Francia. A causa del fatto che Holiday era nuovo nella post-season e non aveva l’opportunità di giocare – o allenarsi – con il Team USA, alcuni hanno ipotizzato che l’allenatore Greg Popovich lo avrebbe facilitato nelle prime fasi del gioco olimpico. Questo non era il caso.

Contro la Francia, Holiday ha giocato più minuti (27:52) di chiunque altro del Team USA e ha anche segnato più punti della squadra (18). La vacanza è stata particolarmente efficace nell’ultimo quarto della competizione, segnando 12 dei suoi 18 punti:

Sfortunatamente per gli Stati Uniti, la produzione di Holliday non è stata sufficiente per vincere, anche se sarà ovviamente parte integrante del successo della squadra in futuro.

Gli altri due giocatori che sostanzialmente si sono trasferiti dalle finali a Tokyo – Chris Middleton e Devin Booker – non sono stati all’altezza di una vacanza contro la Francia. Middleton è andato a reti inviolate in soli cinque minuti di eccitazione, mentre Booker ha giocato 18 minuti ma ha segnato solo quattro punti da 1 su 6 da terra. La fatica era probabilmente un fattore più importante per questi due di quanto non lo fosse in vacanza.

3. Errori contro obiettivi sul campo

È stata una partita difficile per gli Stati Uniti, come dimostra il fatto che molti dei principali collaboratori della squadra hanno segnato tanti o più falli personali quanti ne hanno segnati su field goal contro la Francia:

  • Devin Booker: due errori, un errore commesso FG
  • Draymond Green: 4 errori, 1 commesso da FG
  • Kevin Durant: 5 falli, 4 falli FG
  • JaVale McGee: 1 errore, 0 commesso da FG
  • Zach Lavigne: 3 errori, 3 fatti FG

È difficile vincere una partita alle Olimpiadi quando quasi la metà della tua rosa ha tanti falli quanti tiri. Come squadra, gli Stati Uniti hanno rimborsato solo il 36 percento della terra, rispetto al 47 percento della Francia. In una partita che è stata decisa da sette punti, questo ha fatto una grande differenza.

Andando avanti, gli Stati Uniti dovranno spostare i colpi a una clip più alta per darsi una migliore possibilità di ottenere guadagni. Visto il talento della squadra, il compito non dovrebbe essere troppo lungo.