septiembre 21, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Naturalmente, l’Italia ha le piastrelle per pavimenti più trasparenti e strabilianti ovunque

Credito fotografico: Serena Eller Vinecher / Vega MG

Trattoria non è niente di speciale, ma il suo sito ha attirato la mia attenzione. Un giorno dopo aver passeggiato lungo la costa mediterranea e i sentieri di Chesty Lavande in Italia, sono andato a caccia. Fame Quando l’ho guardato, l’esagono era un composto vecchio di decenni Piastrelle Creato un illusorio cubo tridimensionale a forma di diamante in tre colori. Una di queste affermazioni grafiche era in una trattoria consumata dal tempo, dove sandali e necroni sottili hanno governato inaspettatamente. Ma in Italia, un paese con una lunga storia di piastrelle drammatiche, di solito non ci vuole molto per trovare l’ispirazione a piedi.

“In Italia, il pavimento è l’elemento più importante della casa”, afferma Paulo Colosse, interior designer di Roma. “La produzione di piastrelle è iniziata molto presto e gli italiani l’hanno sempre accolta”.

Credito fotografico: James Merrell

Credito fotografico: James Merrell

Mentre gli artigiani di Pompei creavano mosaici elaborati utilizzando scaglie di pietra colorata, i siti di punta in Italia sono stati in circolazione sin dai tempi dei romani per rappresentare qualsiasi cosa, dalle forme geometriche alle guerre alle guerre e alla vita marina. Nel XV secolo, gli abitanti dell’Italia meridionale iniziarono a produrre l’antica terracotta, e mentre perfezionavano il processo, iniziarono a sperimentare la decorazione.

“A volte, nelle vecchie case aristocratiche, questa bellissima terracotta è stata ricoperta di tappeti per secoli, quindi la troverai in buone condizioni”, dice Colossey, aggiungendo che l’antica piastrella a volte è sorprendentemente attuale. “Molto probabilmente, troverai forme fantastiche che assomigliano a quelle che vedi ora.”

Alla fine del XVI secolo iniziarono a fare artigiani sulla spiaggia di Amalfi riggiole Piastrelle con natura dipinta a mano e scene religiose. Allo stesso tempo, i veneziani mescolavano i pezzi di marmo nella terrazza e appiattivano la miscela per rivelare uno spruzzo di colore simile a un coriandolo. Nel 20 ° secolo, Geo Ponti ha progettato piastrelle smaltate con forme geometriche audaci, tra cui le ceramiche blu e bianche che ha creato per l’Hotel Barco de Principe a Sorrento, dove ogni camera ha diversi motivi inseriti, come tappeti in marmo e argilla.

READ  I dati rivisti del PIL italiano mostrano la recessione del paese

Credito fotografico: Serena Eller Vinecher / Vega MG

Credito fotografico: Serena Eller Vinecher / Vega MG

Oggi, i produttori in Italia continuano a spingere gli involucri tecnici e realizzare piastrelle con superfici lucide tridimensionali per una maggiore consistenza; Piastrelle in ceramica con rappresentazioni fotovoltaiche di marmo e legno; Piastrelle squamose e sottili che possono essere installate su pavimenti esistenti; E piastrelle dalla forma insolitamente grande per competere con le dimensioni delle lastre di pietra. Mosaici, terracotta, piastrelle dipinte a mano, terracotta, geometrie audaci e ceramiche high-tech sono ancora popolari oggi. La scelta dipende semplicemente da ciò che vuoi ottenere.

Nato a Roma, Chicago è un designer di interni Alessandra Franca Fox-Boise ha creato piastrelle basate su disegni italiani dipinti a mano del XVIII secolo per una casa a Palm Beach. “Le piastrelle sono un modo meraviglioso per aggiungere bellezza”, dice. “Non nel senso di aggiungere volant, ma creando un’espressione visiva dello spazio.”

Credito fotografico: Francesco Tolpo

Credito fotografico: Francesco Tolpo

Designer di interni con sede a New York City Michael Gerson Piastrelle adottate per motivi estetici e funzionali. “Sto iniziando a fare più pavimenti piastrellati, foyer, cucine e stanze”, dice. “La verità è che un pavimento piastrellato è più resistente di uno in legno”. Per Arlene Gibbs, Un designer americano di Roma, non ha battuto il fascino classico di Terra-Cotta. “Allora ci siamo semplicemente accorti Nonna“Terra-Cotta”, dice, “non è arancione bruciato. È di colore più chiaro e più strutturato”.

Per quanto riguarda il design esagonale inaspettatamente arrestato che ho trovato a Chesty Lavender, molti produttori stanno ora realizzando lo stesso modello. Ma, come molti strumenti del design italiano, è molto più antico di quanto sembri: lo stesso design trovato nelle rovine di Pompei, che adorna un sito nella House of Fun. Non c’è niente di più senza tempo di quello.

READ  L'italiano Leonardo Spinoza prolunga la vittoria dell'Italia sul Belgio
Credito fotografico: Hearst possiede

Credito fotografico: Hearst possiede

La storia è apparsa per la prima volta nel numero di maggio 2021 di ELLE Outfit. Registrazione

Potrebbe piacerti anche