octubre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’Italia allenta le restrizioni COVID-19 sulle attività del tempo libero

Le persone sono sedute il giorno della riapertura di un teatro, la maggior parte del paese è nella “zona gialla”, la malattia da virus corona (Govt-19) facilita i controlli, Roma, Italia, 26 aprile 2021. REUTERS / Remo Castiglia

ROMA, 7 ott (Reuters) – L’Italia ha aumentato giovedì il numero massimo di visitatori ammessi nei luoghi culturali e sportivi, proseguendo un progressivo allentamento delle restrizioni COVID-19 su coloro che possono dimostrare l’immunità alla malattia.

Fino all’11 ottobre, cinema, teatri e sale da concerto potranno riempire tutti gli spazi, ha affermato il governo, seguendo il consiglio del suo comitato consultivo sulla salute pubblica che l’attuale limite sarebbe stato rimosso del 50%.

“Finalmente tutti gli eventi culturali sono ripresi”, ha detto su Twitter il ministro della Cultura Tario Franசois.

La capienza massima degli stadi sarà aumentata dal 35% al ​​60% per gli stadi al coperto e dal 50% dal 75% per le aree all’aperto.

I limiti delle discoteche e dei locali notturni sono 50% al chiuso e 75% all’aperto.

Non ci saranno restrizioni sui musei dove ci saranno solo regole di distanza sociale.

Tuttavia, solo i cosiddetti Green Pass – certificati che dimostrano che qualcuno ha avuto almeno un lavoro, è risultato negativo o si è recentemente ripreso da un virus corona – sarà consentito l’ingresso e le maschere saranno obbligatorie.

L’Italia ha visto più di 131.000 morti legate al covit dall’eruzione del febbraio dello scorso anno, la seconda più alta in Europa dopo la Gran Bretagna.

Tuttavia, mentre la campagna vaccinale continua, infezioni, ricoveri e decessi sono tutti diminuiti negli ultimi mesi. Per saperne di più

READ  Chico Figli e Figlie d'Italia ospita l'annuale evento di beneficenza Golf Classic

Circa il 75% dei suoi 60 milioni di abitanti ha almeno un vaccino contro il COVID-19 e il 69% è completamente vaccinato, il che è diffuso in altri importanti paesi dell’UE.

(Questa storia stabilisce ufficialmente che la capacità massima delle discoteche all’aperto è del 75%, non del 70%)

Report di Angelo Amanda, montaggio di Gavin Jones e Aurora Ellis

I nostri standard: Politiche della Fondazione Thomson Reuters.