noviembre 30, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’Inghilterra soffre ai rigori contro l’Italia, ma un futuro brillante attende la squadra di Gareth Southgate | notizie di calcio

È iniziato nel migliore dei modi immaginabili. Un gol dopo 115 secondi. La gioia esplode intorno a Wembley. Da un linebacker all’altro, Gareth Southgate è riuscito a farcela di nuovo. Sembrava la notte dell’Inghilterra.

Ma Southgate sa meglio di chiunque altro quanto possa essere crudele questo sport, e dopo circa tre ore di giubilo per il gol del vantaggio, i suoi giocatori l’hanno capito da soli.

Marcus Rashford, Jadon Sancho e Bucayo Saka hanno sbagliato i rigori e l’Italia ha iniziato a festeggiare. Che altro vicino all’Inghilterra – una sensazione particolarmente dolorosa.

Forse questo è dovuto a quanta promessa ha mostrato questo gruppo.

L’Inghilterra ha raggiunto la sua prima finale in 55 anni, la prima da allora Il Finale – e lo hanno fatto con un misto di giovinezza sexy e spirito combattivo. Questo aspetto era diverso. Hanno restaurato la fede.

Questa convinzione era prevalente tra i giocatori e i fan per la maggior parte del primo tempo a Wembley. L’obiettivo di Luke Shaw ha portato a festeggiamenti selvaggi e l’Inghilterra sembrava più in vena.

L’Italia non ha potuto controllare il passaggio di Harry Kane a centrocampo. Sono oscurati dalla frenesia dietro le quinte di Luke Shaw e Kieran Trippier. Erano scossi dalla velocità di Raheem Sterling nel mezzo.

Ogni atto della resistenza inglese provocava acclamazioni fragorose. I fan hanno applaudito con gioia quando Harry Maguire ha spinto Federico Chiesa fuori dalla palla. Hanno gridato a Trippier che corre dietro a Emerson, costringendoli a scrollarsi di dosso una corsa in preda al panico sugli spalti.

Jess Creighton di Sky Sports News afferma che la squadra inglese ha



Sky Sport



0:56

Jess Creighton di Sky Sports News afferma che la squadra inglese ha «fatto qualcosa di magico» unendo la nazione con le sue prestazioni a Euro 2020.

Jess Creighton di Sky Sports News afferma che la squadra inglese ha «fatto qualcosa di magico» unendo la nazione con le sue prestazioni a Euro 2020.

L’Italia, che era così a denti stretti nel suo cammino verso la finale, è diventata sempre più frustrata. L’inaspettato cambiamento nella formazione di Southgate li aveva lasciati confusi e l’Inghilterra, nonostante fosse la più giovane delle due squadre, stava giocando con maggiore flessibilità e maturità.

Non è del tutto chiaro perché abbiano rinunciato così in fretta all’iniziativa nel secondo tempo.

L’Inghilterra ha iniziato abbastanza forte, quando Sterling ha fatto irruzione nell’area dell’Italia e ha chiesto un rigore che non è stato assegnato. Ma presto lo slancio cambiò e l’Inghilterra sprofondò sempre più in profondità.

Il pareggio dell’Italia è arrivato a metà del secondo tempo ea quel punto la pressione stava davvero cominciando a crescere. L’Inghilterra non è riuscita ad avvicinarsi ai centrocampisti italiani, permettendo a Marco Verratti di dettare legge. Più attaccanti, Chiesa prende vita.

Il pareggio, che ha riportato in rete Leonardo Bonucci, è arrivato su punizione, ma i problemi più grandi dell’Inghilterra si sono svolti su azione aperta. Non riuscivano a prendere la palla e in rari casi lo facevano, sembrava che non sapessero cosa farsene.

Kane e Stirling, dopo aver messo in difficoltà l’Italia nel primo tempo e ritrovandosi incatenati e affamati di servizio e supplementari, hanno fatto altrettanto con la partita che era destinata ai rigori.

Ti verranno poste domande su come Southgate lo gestirà.

Le sue ultime sostituzioni sono state buone contro la Danimarca in semifinale. Quando i danesi hanno iniziato a stancarsi, potrebbe ancora tornare in panchina per far rivivere l’Inghilterra. Aveva persino il personale di riserva per cambiare il suo sistema. Ma questa volta sembrava che avesse aspettato troppo a lungo.

Jack Grealish ha avuto poco tempo per fare effetto dopo essere apparso solo nella prima metà dei tempi supplementari, mentre i tiri dell’ultimo minuto di Sancho e Rashford hanno dato loro poche possibilità prima di prendere i calci di rigore.

Hanno mancato puntualmente, e ovviamente lo ha fatto anche Saka, il giocatore più giovane in campo a soli 19 anni, ma gli è stato assegnato il compito di prendere il quinto rigore cruciale per l’Inghilterra. Southgate si assume la piena responsabilità di quella decisione, ma sa che è Saka che deve conviverci ora.

Southgate si chiederà come avrebbe potuto fare le cose diversamente, ma il risultato della partita finale, per quanto travolgente possa essere, non cambia tutto il buon lavoro che lui ei suoi giocatori hanno fatto in questo torneo.

L’Inghilterra ha raggiunto la finale dopo aver subito un solo gol in sette partite. Hanno raggiunto la finale dopo aver battuto la loro vecchia rivale Germania lungo la strada. Sono arrivati ​​alla finale dopo aver raccolto la nazione dietro di loro.

L’atteggiamento nei confronti della nazionale è cambiato. Il piacere ha sostituito il disinteresse. E anche se ci vorrà del tempo per lasciarci alle spalle la delusione per un’altra sconfitta ai rigori, il futuro sembra molto più luminoso di quanto non sia stato per molto tempo.

L’Inghilterra è entrata a Euro 2020 come la terza squadra più giovane del torneo. È crudele che tre delle loro giovani stelle manchino ai rigori, ma c’è abbastanza talento nella classifica inglese per suggerire che questa non sarà la loro ultima finale.

Ci sono ampie prove che suggeriscono che anche Southgate è in grado di fare un ulteriore passo avanti. Il suo mandato è stato una storia di progressi costanti dalla sua nomina nel 2016 e ogni decisione che ha preso fino alla finale è stata giustificata.

L’ultimo ostacolo si è rivelato un po’ alto, ma non c’è da vergognarsi nel battere una squadra con la qualità e l’esperienza dell’Italia. Southgate potrebbe aver fatto alcune cose in modo diverso. Forse l’Inghilterra avrebbe dovuto mostrare più ambizione di costruire sul proprio vantaggio. Ma ci saranno sicuramente altre opportunità per questo. Questo torneo ci ha mostrato che l’Inghilterra sta andando nella giusta direzione.

READ  Jonathan Toews, Patrick Kane dei Chicago Blackhawks - Vorrei che avessimo fatto alcune cose diverse per aiutare Kyle Beach nel 2010