septiembre 21, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’estate sta per iniziare in America. Così è lo shock adesivo.

SAN FRANCISCO – Con i casi di coronavirus in calo e 1,8 milioni di residenti vaccinati negli Stati Uniti ogni giorno, sempre più americani stanno pianificando il prossimo weekend del Memorial Day per riconquistare vecchi piaceri come trascorrere le serate, i viaggi e il pomeriggio a una partita di baseball.

Incontreranno anche qualcosa di nuovo, meno piacevole: prezzi più alti.

Nel complesso, i prezzi al consumo negli Stati Uniti ad aprile sono aumentati del 3,1% rispetto a febbraio 2020, il mese prima che la pandemia chiudesse l’economia. I dati pubblicati venerdì hanno mostrato che una misura separata dell’inflazione è aumentata del 3,6% il mese scorso e l’inflazione core, esclusi i prezzi volatili del gas e dei prodotti alimentari, è aumentata del 3,1%, il più grande aumento annuale dal 1992.

Il soffio caldo raffredda una discussione

E questo potrebbe essere solo l’inizio. Un sondaggio condotto dall’Università del Michigan venerdì ha mostrato che le aspettative dei consumatori per l’inflazione a un anno sono balzate al 4,6% a maggio dal 3,4% di aprile.

Si prevede che i prezzi continueranno ad aumentare per la maggior parte dell’estate, trainati, tra le altre cose, dalle strozzature dell’offerta di materiali e manodopera e dall’aumento della domanda dei consumatori.

Reuters ha compilato un indice dei prezzi del fine settimana del Memorial Day per catturare il costo crescente di un paniere immaginario di cose e il fragrante piacere del primo lungo fine settimana estivo, che è quest’anno dal 29 al 31 maggio.

L’indice, che consiste in gran parte nelle spese per il tempo libero ed escludendo il costo dell’alloggio e delle visite mediche tra le altre voci regolari, è aumentato di circa il 4,3%, più rapidamente del CPI complessivo.

READ  Il cavallo di battaglia abbandona improvvisamente la causa del servizio postale per il nuovo camion della posta

Mentre gli americani si avventurano nel fare qualcosa e nell’acquistare cose che molti non hanno fatto per molto tempo, scopriranno che le variazioni di prezzo non sono altro che le stesse. Ecco un esempio:

Fare shopping: le vendite del Memorial Day sono una caratteristica costante del loro weekend estivo inaugurale di tre giorni, con offerte su articoli costosi come lavatrici e materassi. Ma con l’aumento della domanda, la scarsità di pezzi di ricambio e il calo delle scorte, i prezzi dei beni durevoli sono aumentati del 7,5% da febbraio 2020.

Fine settimana: nonostante un recente forte aumento, compreso un aumento del 10% da marzo ad aprile, i prezzi dei biglietti aerei sono ancora del 18% inferiori ai livelli pre-pandemia, il che significa che il biglietto aereo di oggi andrà il più lontano possibile da circa 15 anni fa. Allo stesso modo, gli alloggi sono aumentati notevolmente negli ultimi mesi, ma l’indice dei prezzi che tiene traccia di hotel, motel e Airbnb, tra gli altri, è ancora inferiore di circa il 5% nel periodo pre-pandemia. Il noleggio di auto è un’altra questione: l’indice di monitoraggio dei prezzi di noleggio di auto e camion è aumentato del 45%.

Cena, birra: in generale, gli aumenti di prezzo sono in linea con la media di tutti i beni e servizi dall’inizio dell’epidemia, con il prezzo di pasti completi e snack in aumento di circa il 3% da febbraio 2020, lo stesso del prezzo di bevande alcoliche. Bevande fuori casa.

Cucinare nel cortile: gettare cibo alla griglia per amici o familiari? I prezzi della carne macinata sono aumentati del 7%; La percentuale di hot dog è aumentata dell’11%. I prezzi delle verdure sono aumentati solo del 2% da febbraio 2020 e il prezzo della torta fresca o congelata per dessert è diminuito dell’1%.

READ  Perché Washington non può smettere di ascoltare Larry Summers?

CLICCA QUI PER LEGGERE ALTRO SU FOX BUSINESS

Film, parchi e giochi con la palla: in generale, il costo dell’ingresso a un film, un teatro, un parco a tema o un concerto è solo del 2% superiore rispetto ai livelli pre-pandemia. Con alcuni teatri chiusi definitivamente e altri grandi locali che riaprono o iniziano a far entrare folle più grandi, non è chiaro come l’equilibrio tra domanda e offerta possa cambiare la situazione. Nel frattempo, ad aprile, l’indice dei prezzi per l’accettazione negli eventi sportivi è sceso dell’1% rispetto al livello pre-pandemia.

Rifiniture e tatuaggi: l’indice dei prezzi per acconciature e altri servizi personali come manicure e pedicure è aumentato di circa il 6% da prima della pandemia. Si dice che le prenotazioni nei negozi di tatuaggi siano aumentate, ma il Bureau of Labor Statistics non tiene traccia del prezzo della body art.

(Preparato da Anne Ambassador e Lucia Motikani, a cura di Dan Burns e Nick Ziminsky)