enero 24, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Le migliori gallerie d’arte del 2021

Concluderò però con una nota positiva, con un saluto ad alcuni creatori di immagini davvero eccezionali, spesso minimi, nel 2021: fotoreporter, professionisti e non, sul campo ovunque quest’anno – quelli che hanno catturato tutto Una svolta peculiare del rivolta di destra a Washington, che ha marciato dritto nella fornace ardente che è diventata sempre più uno spettacolo del nostro pianeta e che ha registrato il caos agonizzante dell’Afghanistan, fino al momento in cui sono decollati gli aerei di Last Exodus, che ha catturato il giubilo collettivo quando Ahmed Arbery Il giudizio è arrivato. Nessun artista ha prodotto un’opera più significativa.


Roberta Smith

Questo autunno, uno stato d’animo di giubilo era evidente in alcune zone di Manhattan, in particolare quei quartieri pieni zeppi di gallerie d’arte commerciali. La gente ha commentato con stupore la qualità insolitamente alta della scena della galleria come se i mercanti d’arte si fossero ripresi dalla loro vocazione e fossero intenti a compensare la negazione della chiusura. Molti uomini hanno fatto grandi offerte – Filippo Gustone Buford Delaney (fino al 23 dicembre), David Hall e Alvaro Barrington viene in mente. Ma ciò che mi ha colpito di più è stata l’alta frequenza delle esibizioni da solista delle donne – più di quanto posso menzionare qui, anche se potevo vederle tutte. Gli spettacoli hanno toccato tutte le fasi dello sviluppo artistico – precoce, medio e tardivo – e il messaggio cumulativo di longevità: le donne sono sempre state qui, dedicando la loro vita all’arte.

(Leggi le nostre recensioni su Filippo Gustone Buford Delaneye David Hall e Alvaro Barrington.)

L’inizio dell’anno ha portato indicazioni che un debutto stellare potrebbe essere imminente. piede canada Rachel Juliana Williams Pareti colorate e irregolari, che combinano pezzi di carta e plastica scartati, tagliati, usando fili, in collage allentati e liberati (tra i loro predecessori: dipinti a forma di Elizabeth Murray, sabbia in rilievo e sculture su tela di Senga Ningudi e stagno tagliato). David Butler). Al Museum of Modern Art, in collaborazione con Studio Museum, direttore Garrett Bradley ha introdotto la canzone America, Due schermi trasversali appesi al centro di una galleria, attraverso i quali sono stati mostrati gruppi di scatti trovati e realizzati, costituiscono una maestosa rivisitazione della cultura e della storia afroamericana. È stata la prima apparizione di Kathy Lebowitz alla Galleria Scotto. Artista, da due decenni Editor presso Art in America, in precedenza aveva tenuto per sé i suoi meravigliosi disegni. Viene eseguito con una matita colorata, è senza pretese, abbastanza impressionante e poco stabile. Le loro superfici sono piene di forme e trame intricate che riflettono l’influenza di Gorky e, stranamente, Morandi. Si rifiutano di fondersi nella chiarezza, alludendo costantemente a varie possibilità: l’astrazione, il giardino incolto, lo studio caotico, il guardaroba di antiquariato della natura.

READ  Harry Styles aiuta i fan a parlare con sua madre alla festa di Milwaukee