agosto 5, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Jose Mourinho: l’ex allenatore di Manchester United, Chelsea e Tottenham difende il record della Premier League svelando la Roma | notizie di calcio

Jose Mourinho ha difeso il suo recente record in Premier League dopo che giovedì pomeriggio è stato ufficialmente presentato come allenatore della Roma.

Il portoghese ha firmato un contratto triennale con il club italiano di Serie A, segnando il suo ritorno in Italia dopo aver guidato l’Inter a un triplete senza precedenti tra campionato, coppa e Champions League 11 anni fa.

Mourinho ha prosperato dalla sua partenza da San Siro, aiutando Real Madrid e Chelsea a vincere i titoli della Liga e della Premier League, vincendo tre titoli con il Manchester United e aiutando il Tottenham a raggiungere la finale di Coppa di Lega la scorsa stagione.

Anche se ha avuto brusche partenze da Chelsea, United e Tottenham – che hanno licenziato Mourinho pochi giorni prima della sconfitta in finale di Carabao Cup contro il Manchester City – il 58enne insiste che i suoi incantesimi hanno avuto generalmente successo.

“Negli ultimi tre club ho vinto la Premier League con il Chelsea, ho vinto tre coppe con il Manchester United e ho raggiunto la finale di Coppa di Lega con il Tottenham”, ha detto in una conferenza stampa nella capitale italiana.

“Siamo arrivati ​​12° l’anno scorso e poi 6° e ci siamo qualificati per l’Europa League. Quello che è un disastro per me è qualcosa che altri allenatori non hanno raggiunto nelle loro vite”.

Mourinho, che ha interrotto la sua prima domanda per demolire un tabellone vicino che svolazzava rumorosamente in sottofondo, è tornato al suo lavoro mesi dopo aver licenziato gli Spurs e si sta godendo l’opportunità di iniziare.

Mourinho ha aggiunto: “C’è un legame meraviglioso tra la Roma e la città e questo comporta molte responsabilità e lo sento, ma non siamo qui in vacanza, siamo qui per lavorare”.

READ  La squadra di Serie A "rimane in allerta" perché il centrocampista del Manchester City Ivan Ilic

“La prossima sfida è sempre la più importante, questa è la prossima sfida, quindi è la più importante.

“Non cambieremo le cose quando non siamo consapevoli di tutto ciò che abbiamo all’interno del gruppo. È molto importante conoscerli”.