junio 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Incontra l’enorme australotitan, il “titano del sud” – il più grande dinosauro in Australia!

Australotitan coprensis, ‘il titano meridionale del bottaio’. Credito: Vlad Konstantinov, Scott Hocknall © Museo di storia naturale Eromanga

È tempo di incontrarsi coprensis australutea, una nuova specie di sauropode gigante proveniente da Eromanga nel Queensland sudoccidentale. australuteanoIl titano meridionale di Cooper, dal nome da dove è stato trovato, è stato scientificamente descritto dai paleontologi e dal personale del Queensland Museum e dell’Iromanga Museum of Natural History.

Lo scheletro fossile era originariamente soprannominato “Cooper” dopo il vicino Copper Creek dove è stato scoperto per la prima volta dai proprietari di proprietà di Mackenzie e scavato al Queensland Museum nel 2007. Il ritrovamento di “Cooper” ha cambiato la vita della famiglia Mackenzie e ha portato alla sua fondazione . Dal Museo di Storia Naturale di Eromanga.

Scavo di ossa di dinosauro Sandy Mackenzie

Sandy Mackenzie (a sinistra) con i suoi genitori Stewart e Robin Mackenzie mentre scavano il femore di Cooper durante lo scavo dei dinosauri del 2007. Credito: Gary Cranich

Squadra di scavo di ossa di dinosauro

La squadra scava il Cooper Basin in una fossa di dinosauri nel 2007. Credit: Robin McKenzie

australuteano Apparteneva a un gruppo di dinosauri conosciuti come titanosauri, che erano l’ultimo gruppo sopravvissuto di sauropodi dal collo lungo e gli animali più grandi che siano mai vissuti sulla Terra. australuteano Ora è la più grande specie di dinosauro conosciuta dall’Australia, il che lo rende il più grande animale terrestre mai camminato nell’Outback del Queensland ed è tra i 10-15 più grandi dinosauri del mondo. Si stima che raggiungesse un’altezza da 5 a 6,5 ​​metri all’anca e una lunghezza da 25 a 30 metri – la lunghezza di un campo da basket! Probabilmente pesa tra le 23 e le 74 tonnellate, che è l’equivalente di 1.400 canguri rossi!

Femore incapsulato di Cooper

La squadra con il femore incapsulato di “Cooper” ai Dinosaur Pits del 2007. Credito: Robin McKenzie

Lo studio ha scoperto che tutti e quattro i dinosauri serbi che vivevano in Australia all’incirca nello stesso periodo (da 96 a 92 milioni di anni fa) erano più strettamente imparentati tra loro rispetto ad altri dinosauri trovati altrove. assicurarsi australuteano Era una specie diversa, le cui ossa dovrebbero essere paragonate a quelle di altre specie nel Queensland e nel mondo. Non proprio importante e facile quando si tratta di ossa molto pesanti e fragili conservate in musei a 100-1.000 chilometri di distanza.

READ  Nuove specie di dinosauri scoperte in Australia

Per la prima volta, il team ha utilizzato una nuova tecnologia digitale per catturare ogni osso in un’immagine 3D e confrontarlo con le ossa dei suoi parenti. Molti di questi “modelli elettronici” digitali faranno parte della collezione digitale del Queensland Museum supportata dal Project DIG, una partnership tra il Queensland Museum Network e BHP.

Scott Hocknoll con un fossile di dinosauro omerale

Dott.. Scott Hocknall con fossili di omero di “Cooper” (a destra) e una ricostruzione stampata in 3D (a sinistra). Credito: Rochelle Lawrence

Il processo di digitalizzazione ha anche portato ad alcune scoperte sorprendenti. È stato scoperto che molte delle ossa “botte” erano rotte sulle orme di altri dinosauri sauropodi. Questo può essere visto nella zona di calpestio di un sauropode che è stato trovato durante lo scavo della “Cooper”. Il team ha trovato una piattaforma rocciosa, lunga circa 100 metri, che rappresentava un percorso per i sauropodi. Le impronte dei sauropodi che calpestano nel fango e persino le ossa dei sauropodi più piccoli sono state conservate nel terreno soffice. Questo lavoro è stato uno studio affascinante sugli scavi archeologici sui dinosauri intorno al Queensland.

Area di calpestamento dei sauropodi

L’area di calpestio dei sauropodi è stata scoperta durante gli scavi del “Cooper” nel 2007. Credito: Dr. Scott Hocknull

La pubblicazione scientifica è il culmine di diciassette anni di sforzi congiunti tra il Museum of Queensland, i paleontologi dell’Iromanga Museum of Natural History, geologi, paleontologi e soprattutto volontari. australuteano Aggiungendo alla crescente lista di specie di dinosauri australiani uniche scoperte nell’entroterra del Queensland, mostra anche un’area completamente nuova della scoperta dei dinosauri australiani.

Museo di Storia Naturale Cooper Homer Iromanga

Da sinistra a destra, Tania, Rochelle e Natalia frequentano l’omero fossile di Cooper al Museo di Storia Naturale di Iromanga. Credito: Dott. Scott Hocknall.

Resta sintonizzato per ulteriori storie dietro le quinte delle scoperte sui dinosauri del Queensland!

READ  L'archivio e l'ufficio di Stephen Hawking sono stati acquisiti dai giganti della cultura britannica in un accordo fiscale del valore di milioni

Il progetto DIG è una partnership tra il Museum of Queensland e BHP che esaminerà le nostre collezioni e digitalizzerà la nostra ricerca per le persone di tutto il mondo.

Kuprinsis australuteo Konstantinov

Australotitan coprensis accanto a un sito di scavo di dinosauri del 2021. Credito: Vlad Konstantinov, Dr. Scott Hocknall © Eromanga Museum of Natural History

Scritto da Rochelle Lawrence, Senior Research Assistant, e Scott Hocknall, Senior Curator, Scienze della Terra, Queensland Museum.

Riferimento: “Un nuovo sauropode gigante, Australotitan coprensis Jane. et al. S. November, from mid-Cretaceous Australia” di Scott A. Hocknoll, Melville Wilkinson, Rochelle A. Lawrence, Vladislav Konstantinov, Stuart Mackenzie, Robin McKenzie, 7 giugno 2021, disponibile qui. berg.
DOI: 10.7717 / peerj.11317