junio 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il prezzo del petrolio statunitense ha raggiunto i 70 dollari per la prima volta in quasi tre anni

Anche se da allora i prezzi sono scesi un po’ al di sotto di questa pietra miliare – il West Texas Intermediate è stato scambiato l’ultima volta a $ 69,30 al barile – sottolinea ancora la massiccia ripresa dei prezzi dell’energia dopo che il greggio ha preso Immersioni senza precedenti sotto lo zero Ad aprile 2020.

Il segno di $ 70 è $ 110 al barile al di sopra di questo minimo record. L’ultima volta che il contratto petrolifero di riferimento degli Stati Uniti è stato scambiato sopra i 70 dollari è stato nell’ottobre 2018.

Questo ritorno è stato guidato da un rimbalzo della domanda di benzina e carburante per aerei quando la pandemia è terminata e l’economia è tornata in vita. Anche l’OPEC e la Russia continuano a limitare le forniture, sebbene abbiano in programma di pomparne di più nei prossimi mesi.

“Miglioramento del numero di casi di Covid-19 in India e continua ripresa negli Stati Uniti e in Europa in vista dei prezzi di supporto estivi”, ha scritto in una nota Jeffrey Haley, capo analista di mercato per l’Asia Pacifico a Oanda, lunedì.

Nel frattempo, gli americani continuano a spingere di più alla pompa. Un gallone di benzina normale ha avuto una media di $ 3,05 domenica, rispetto ai $ 2,02 di un anno fa.

Anche i future sul greggio Brent sono aumentati significativamente negli ultimi mesi. L’indice di riferimento mondiale ha raggiunto l’ultima volta $ 71,49 e viene scambiato al suo livello più alto da maggio 2019.

READ  Robert Shiller vede "il selvaggio west" nei mercati degli alloggi, delle azioni e delle criptovalute