octubre 22, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Gli spray nasali al vaccino mirano a “chiudere la porta” al virus

Portare l’immunità al Covid-19 direttamente al naso – l’area del corpo attraverso la quale è più probabile che venga trasmessa – potrebbe aiutare a sconfiggere l’epidemia?

L’Organizzazione mondiale della sanità afferma che sono in corso studi clinici per valutare otto vaccini spray nasali contro il Covid-19.

Lo sforzo più avanzato fino ad oggi dell’Università cinese di Xiamen, dell’Università di Hong Kong, di Beijing Pharmaceuticals e di Wantai Biologicals ha completato gli studi di Fase II.

“Quando il virus infetta qualcuno, di solito entra attraverso il naso”, ha detto la ricercatrice Natalie Melkirk, che lavora con l’Istituto Lille Pasteur per sviluppare un vaccino spray nasale contro la pertosse.

“L’idea è di chiudere la porta”.

Un articolo pubblicato su Scientific American a marzo ha sollecitato lo sviluppo di vaccini spray nasali perché hanno un effetto immediato sul virus nel muco di una persona infetta.

Lì stimolano la produzione di un anticorpo noto come immunoglobulina A, che può prevenire l’infezione.

“Questa risposta schiacciante, chiamata immunità sterile, riduce la possibilità che le persone trasmettano il virus”, afferma l’articolo.

I vaccini attualmente disponibili forniscono una forte protezione contro le forme gravi di Covid-19, ma sono meno affidabili nel prevenire la diffusione del virus.

Stimolare l’immunità direttamente nel naso “riduce il rischio di infettare gli altri”, ha detto Melkirk.

“Da lì hai meno virus che infettano i polmoni e quindi meno casi gravi perché la carica virale è inferiore”, ha aggiunto.

Un articolo pubblicato a marzo da Gavi the Vaccine Alliance ha rilevato altri vantaggi, incluso il fatto che i nebulizzatori non richiedono refrigerazione e non devono essere somministrati da professionisti della salute.

READ  Pioggia di meteoriti Delta Aquariids: quando e come guardare

“Le persone saranno in grado di somministrarlo da sole a casa”, afferma l’articolo, aggiungendo: “È probabile che sia più popolare per i milioni di persone a cui non piacciono gli aghi”.

E in uno studio francese condotto sui topi la scorsa settimana, il 100% delle persone vaccinate con lo spray è sopravvissuto all’infezione con il virus Covid-19, mentre tutti i topi non vaccinati sono morti.

“Gli animali vaccinati … hanno mostrato bassi livelli di virus, quindi non sono più contagiosi – questo è uno dei vantaggi dello spray nasale”, Philippe Maughan, amministratore delegato dell’istituto francese, che spera di ottenere un brevetto per un vaccino, ha detto all’AFP.

Isabelle Demiere-Poisson, che ha guidato la ricerca, ha grandi speranze.

“Può permetterci di tornare alla vita prima della pandemia, senza distanziamento sociale, senza mascherine”, ha affermato.

mam-ito-nrh / har