septiembre 20, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Gli scienziati creano orribili creature simili a ragni

Ti presento mio padre dalle gambe corte.

papà gambe corte

Gli scienziati hanno modificato geneticamente creature conosciute come le lunghe gambe di papà per creare una versione con le gambe corte del mutante, nel tentativo di studiare come si evolvono i genomi dei ragni nel tempo e perché le loro temibili zampe crescono in primo luogo. cnet Rapporti.

Il lavoro è stato ampiamente presentato dai media come blando e potrebbe migliorare la nostra comprensione della genetica. Ma le immagini di creature selvatiche geneticamente modificate sono decisamente inquietanti (non che il gruppo di controllo, senza modifiche genetiche, sia totalmente cool).

Interferenza genica

Il team, guidato da Gilherme Giant dell’Università del Wisconsin-Madison, ha sequenziato per la prima volta il genoma dell’insetto, che era una delle oltre 6.000 specie conosciute di mietitori paterni a gambe lunghe, che sono Cugini tecnicamente stretti di ragni.

Successivamente, hanno usato una tecnica chiamata “interferenza dell’RNA” per disattivare una coppia di geni legati allo sviluppo del gambo in centinaia di embrioni della creatura.

Il risultato scioccante: sei delle otto zampe dei mietitori erano sottosviluppate e molto più corte, come dettagliato in la loro carta Pubblicato sulla rivista Atti della Royal Society B. Gli arti hanno anche perso il loro gambo, il che dà loro la capacità di impugnare i bastoncini.

“Il genoma paterno della gamba lunga ha un grande potenziale per chiarire la complessa storia dell’evoluzione del genoma del ragno e del piano corporeo, oltre a rivelare come le gambe lunghe paterne abbiano creato le loro lunghe gambe uniche”, ha detto Gainet. cnet.

“Guardando al futuro, siamo interessati a capire come i geni portano all’emergere di nuovi tratti dei ragni, come le zanne di ragno e i dischi di scorpione, oltre a sfruttare il genoma per sviluppare i primi raccolti geneticamente modificati”, ha aggiunto. .

Per quanto riguarda l’aracnofobia tra noi, speriamo solo che gli scienziati non si ritrovino con lunghe gambe giganti la prossima volta che decidono di modificare geneticamente le creature.

Leggi di più: Gli scienziati modificano i geni paterni con le gambe lunghe per creare gambe paterne corte [CNET]

Maggiori informazioni sull’ingegneria genetica: Residenti arrabbiati per il rilascio di 500 milioni di zanzare geneticamente modificate

READ  Questo terrificante "drago" era il più grande rettile volante in Australia