enero 28, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Gli scandinavi limitano le iniezioni di Moderna ad alcuni pazienti più giovani

COPENHAGEN, Danimarca (AFP) – Le autorità scandinave mercoledì hanno sospeso o vietato l’uso del vaccino Moderna COVID-19 nei giovani a causa di un aumentato rischio di infezione cardiaca, un effetto collaterale molto raro associato all’iniezione.

La Svezia ha sospeso l’uso di Moderna per i minori di 30 anni, la Danimarca ha affermato che ai minori di 18 anni non sarebbe stato offerto il vaccino fabbricato in Svizzera e la Norvegia ha esortato gli under 30 a ottenere invece il vaccino Pfizer.

I paesi hanno scorte sufficienti di vaccini Pfizer e Moderna e potranno continuare le loro campagne di vaccinazione.

Nella vicina Finlandia, le autorità dovrebbero annunciare la loro decisione giovedì, secondo la dott.ssa Hana Nohaenek, direttore medico presso l’Istituto finlandese di salute e benessere, alla radio locale YLE.

I tre paesi hanno basato la loro decisione su uno studio non pubblicato con l’Agenzia svedese per la sanità pubblica affermando che indicava un «rischio maggiore di effetti collaterali come miocardite o pericardite» – il sacco a doppia parete che contiene il cuore e le radici dei principali vasi. «Il rischio di essere colpiti è molto piccolo», ha aggiunto.

Anders Tegnell, capo epidemiologo svedese, ha affermato che stanno «seguendo da vicino la situazione e agendo rapidamente per garantire che le vaccinazioni contro il COVID-19 siano sempre il più sicure possibile e allo stesso tempo forniscano una protezione efficace» contro la malattia.

Le informazioni preliminari dallo studio nordico sono state inviate al comitato per le reazioni avverse dell’Agenzia europea per i medicinali per la valutazione.

Lo studio è stato condotto dal Danish Statins Serum Institute, un’agenzia governativa che monitora la diffusione del coronavirus nel Paese; Agenzia per i prodotti medici della Svezia; Istituto nazionale norvegese di sanità pubblica; e l’Istituto di salute e benessere in Finlandia. I risultati finali erano attesi in circa un mese, ha affermato Paulette Sweborg dell’agenzia sanitaria del governo danese.

READ  I migliori ospedali dell'Ohio richiedono vaccinazioni COVID-19 per candidati e donatori al trapianto

Il vaccino di Moderna ha ricevuto il via libera per l’uso in chiunque abbia 18 anni e più nei 27 paesi dell’Unione europea a gennaio.

A luglio, l’Agenzia europea per i medicinali ha raccomandato di autorizzare il vaccino COVID-19 di Moderna per i bambini di età compresa tra 12 e 17 anni, la prima volta che il vaccino era stato somministrato a persone di età inferiore ai 18 anni.

Il vaccino Pfizer/BioNTech è disinfettato per le persone di età pari o superiore a 12 anni in Europa e Nord America.

Centinaia di milioni di dosi di Moderna sono già state somministrate agli adulti. In uno studio su oltre 3.700 bambini di età compresa tra 12 e 17 anni, il vaccino ha suscitato gli stessi segni di protezione immunitaria e non è emersa alcuna diagnosi di COVID-19 nel gruppo vaccinato rispetto a quattro tra quelli a cui è stato somministrato il placebo.

Dolore al braccio, mal di testa e affaticamento sono stati gli effetti collaterali più comuni nei giovani vaccinati e sono gli stessi degli adulti.

Tuttavia, i regolatori statunitensi ed europei hanno avvertito che i vaccini Moderna e Pfizer sembrano essere collegati a una rara reazione negli adolescenti e nei giovani adulti: dolore al petto e infiammazione del cuore.

Le autorità sanitarie svedesi hanno affermato che i sintomi cardiaci «di solito vanno via da soli», ma che dovrebbero essere valutati da un medico. Questi casi sono più comuni tra i giovani, in relazione, ad esempio, a infezioni virali come il COVID-19. Nel 2019, quasi 300 persone di età inferiore ai 30 anni sono state curate in ospedale per miocardite.

I dati indicano un aumento dell’incidenza del contagio anche per quanto riguarda la vaccinazione contro il COVID-19, soprattutto negli adolescenti e nei giovani adulti e soprattutto nei ragazzi e negli uomini.

READ  Embrione di dinosauro perfettamente conservato trovato 66 milioni di anni fa | Notizie sulla fauna selvatica

L’agenzia ha affermato che l’analisi nordica preliminare indica che il collegamento è particolarmente chiaro quando si tratta del vaccino Moderna, soprattutto dopo la seconda dose.

«L’aumento del rischio è stato osservato entro quattro settimane dalla vaccinazione, specialmente nelle prime due settimane», ha aggiunto.

L’agenzia svedese ha affermato che il vaccino di Pfizer è invece raccomandato per questi gruppi di età. La sua decisione di sospendere il vaccino Moderna è efficace fino al 1° dicembre.

L’autorità sanitaria danese ha dichiarato mercoledì che alle persone di età inferiore ai 18 anni in Danimarca non verrà offerto il vaccino Moderna come precauzione. Ha detto che i dati mostrano che c’è il sospetto di un aumento del rischio di cardite quando vaccinato con i colpi di Moderna, sebbene il numero di casi di cardite rimanga molto basso.

Nella Norvegia non UE, l’Istituto norvegese di sanità pubblica ha esortato i giovani di età inferiore ai 30 anni a scegliere il vaccino Pfizer «a causa dell’aumento del rischio di effetti collaterali rari» con Moderna.

In Danimarca, principalmente i bambini e i giovani di età compresa tra 12 e 17 anni sono invitati a ricevere il vaccino COVID-19 da Pfizer.

“In base al principio di precauzione, in futuro inviteremo solo bambini e giovani a ricevere questo vaccino, almeno alla luce del fatto che è questo vaccino che ha il maggior numero di dati sull’uso per bambini e giovani, in particolare da gli Stati Uniti e Israele”, ha detto Swiborg soprattutto dagli Stati Uniti e da Israele.

___

Segui la copertura della pandemia dell’AP su https://apnews.com/hub/coronavirus-pandemic e https://apnews.com/hub/coronavirus-vaccine