octubre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Gli scandinavi limitano le iniezioni di Moderna ad alcuni pazienti più giovani

COPENHAGEN, Danimarca (AFP) – Le autorità scandinave mercoledì hanno sospeso o vietato l’uso del vaccino Moderna COVID-19 nei giovani a causa di un aumentato rischio di infezione cardiaca, un effetto collaterale molto raro associato all’iniezione.

La Svezia ha sospeso l’uso di Moderna per i minori di 30 anni, la Danimarca ha affermato che ai minori di 18 anni non sarebbe stato offerto il vaccino fabbricato in Svizzera e la Norvegia ha esortato gli under 30 a ottenere invece il vaccino Pfizer.

I paesi hanno scorte sufficienti di vaccini Pfizer e Moderna e potranno continuare le loro campagne di vaccinazione.

Nella vicina Finlandia, le autorità dovrebbero annunciare la loro decisione giovedì, secondo la dott.ssa Hana Nohaenek, direttore medico presso l’Istituto finlandese di salute e benessere, alla radio locale YLE.

I tre paesi hanno basato la loro decisione su uno studio non pubblicato con l’Agenzia svedese per la sanità pubblica affermando che indicava un “rischio maggiore di effetti collaterali come miocardite o pericardite” – il sacco a doppia parete che contiene il cuore e le radici dei principali vasi. “Il rischio di essere colpiti è molto piccolo”, ha aggiunto.

Anders Tegnell, capo epidemiologo svedese, ha affermato che stanno “seguendo da vicino la situazione e agendo rapidamente per garantire che le vaccinazioni contro il COVID-19 siano sempre il più sicure possibile e allo stesso tempo forniscano una protezione efficace” contro la malattia.

Le informazioni preliminari dallo studio nordico sono state inviate al comitato per le reazioni avverse dell’Agenzia europea per i medicinali per la valutazione.

Lo studio è stato condotto dal Danish Statins Serum Institute, un’agenzia governativa che monitora la diffusione del coronavirus nel Paese; Agenzia per i prodotti medici della Svezia; Istituto nazionale norvegese di sanità pubblica; e l’Istituto di salute e benessere in Finlandia. I risultati finali erano attesi in circa un mese, ha affermato Paulette Sweborg dell’agenzia sanitaria del governo danese.

READ  I leader di St. Tammany dipingono un quadro desolante dell'ondata dell'epidemia del virus Corona

Il vaccino di Moderna ha ricevuto il via libera per l’uso in chiunque abbia 18 anni e più nei 27 paesi dell’Unione europea a gennaio.

A luglio, l’Agenzia europea per i medicinali ha raccomandato di autorizzare il vaccino COVID-19 di Moderna per i bambini di età compresa tra 12 e 17 anni, la prima volta che il vaccino era stato somministrato a persone di età inferiore ai 18 anni.

Il vaccino Pfizer/BioNTech è disinfettato per le persone di età pari o superiore a 12 anni in Europa e Nord America.

Centinaia di milioni di dosi di Moderna sono già state somministrate agli adulti. In uno studio su oltre 3.700 bambini di età compresa tra 12 e 17 anni, il vaccino ha suscitato gli stessi segni di protezione immunitaria e non è emersa alcuna diagnosi di COVID-19 nel gruppo vaccinato rispetto a quattro tra quelli a cui è stato somministrato il placebo.

Dolore al braccio, mal di testa e affaticamento sono stati gli effetti collaterali più comuni nei giovani vaccinati e sono gli stessi degli adulti.

Tuttavia, i regolatori statunitensi ed europei hanno avvertito che i vaccini Moderna e Pfizer sembrano essere collegati a una rara reazione negli adolescenti e nei giovani adulti: dolore al petto e infiammazione del cuore.

Le autorità sanitarie svedesi hanno affermato che i sintomi cardiaci “di solito vanno via da soli”, ma che dovrebbero essere valutati da un medico. Questi casi sono più comuni tra i giovani, in relazione, ad esempio, a infezioni virali come il COVID-19. Nel 2019, quasi 300 persone di età inferiore ai 30 anni sono state curate in ospedale per miocardite.

I dati indicano un aumento dell’incidenza del contagio anche per quanto riguarda la vaccinazione contro il COVID-19, soprattutto negli adolescenti e nei giovani adulti e soprattutto nei ragazzi e negli uomini.

READ  Lo stato australiano di Victoria registra il più grande aumento di casi di coronavirus in una settimana

L’agenzia ha affermato che l’analisi nordica preliminare indica che il collegamento è particolarmente chiaro quando si tratta del vaccino Moderna, soprattutto dopo la seconda dose.

“L’aumento del rischio è stato osservato entro quattro settimane dalla vaccinazione, specialmente nelle prime due settimane”, ha aggiunto.

L’agenzia svedese ha affermato che il vaccino di Pfizer è invece raccomandato per questi gruppi di età. La sua decisione di sospendere il vaccino Moderna è efficace fino al 1° dicembre.

L’autorità sanitaria danese ha dichiarato mercoledì che alle persone di età inferiore ai 18 anni in Danimarca non verrà offerto il vaccino Moderna come precauzione. Ha detto che i dati mostrano che c’è il sospetto di un aumento del rischio di cardite quando vaccinato con i colpi di Moderna, sebbene il numero di casi di cardite rimanga molto basso.

Nella Norvegia non UE, l’Istituto norvegese di sanità pubblica ha esortato i giovani di età inferiore ai 30 anni a scegliere il vaccino Pfizer “a causa dell’aumento del rischio di effetti collaterali rari” con Moderna.

In Danimarca, principalmente i bambini e i giovani di età compresa tra 12 e 17 anni sono invitati a ricevere il vaccino COVID-19 da Pfizer.

“In base al principio di precauzione, in futuro inviteremo solo bambini e giovani a ricevere questo vaccino, almeno alla luce del fatto che è questo vaccino che ha il maggior numero di dati sull’uso per bambini e giovani, in particolare da gli Stati Uniti e Israele”, ha detto Swiborg soprattutto dagli Stati Uniti e da Israele.

___

Segui la copertura della pandemia dell’AP su https://apnews.com/hub/coronavirus-pandemic e https://apnews.com/hub/coronavirus-vaccine