septiembre 20, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Clippers punta contro i Mavericks, Fast Food: Kawhi Leonard, Los Angeles distrugge Dallas in Gara 4 fino alla serie

I Los Angeles Clippers hanno dominato i Dallas Mavericks domenica sera 106-81, anche la sua migliore serie di sette è stata 2-2. Dopo aver perso entrambe le partite a Los Angeles, i Clippers hanno affrontato ogni tipo di critica da parte dei fan e dei media, ma hanno risposto nel miglior modo possibile ripristinando il vantaggio sul campo di casa.

Kawhi Leonard è stato in grado di fare tutto ciò che voleva nel finale offensivo mentre ha concluso la partita con 29 punti su un tiro da 11 a 15, in linea con 10 rimbalzi, tre assist, due rapine e due colpi di blocco. Sebbene non sia efficiente come Leonard, Paul George ha messo a segno 20 punti e nove rimbalzi da solo per aiutare Los Angeles a raggiungere un vantaggio iniziale a cui non hanno mai rinunciato.

D’altra parte, la stella di Mavericks Luca Doncic ha segnato 19 punti ma non stava godendo del tipo di successo nella fine offensiva che abbiamo visto nelle prime tre partite di questa serie poiché aveva bisogno di 24 tentativi dal campo per raggiungere quel numero. Questo da solo è il limite di qualsiasi possibilità reale per Dallas in questo gioco.

Con la vittoria, i Clippers ora hanno tutto lo slancio mentre la serie torna a Los Angeles per la partita 5. Questa partita si svolgerà mercoledì sera con un consiglio di apertura programmato per le 22:00 ET con TNT che si occuperà della trasmissione.

Ecco tre punti principali del gioco:

1. Leonard, George domina

Pochi minuti dopo la quarta partita, Luca Doncic ha giocato con la vernice e sembrava avere un passaggio facile per dare ai Mavericks un vantaggio per 6-0. Invece, Kawhi Leonard è andato via, ha sparato la palla e ha iniziato un contropiede che si è concluso con Nick Batom 3. La prossima volta che i Mavericks sono caduti, i Mavericks hanno colpito il loro triplo puntatore e Leonard ha afferrato il rimbalzo ed è entrato in corsia per lanciare la palla. Quando i Clippers prendono di nuovo la palla, Leonard Paul trova George, che si è fatto strada per dipingere per un piccolo saltatore corto per dare a Los Angeles un vantaggio di 7-6. Non seguiranno più.

READ  Aaron Judge ha convocato una riunione di squadra tra la frustrazione degli Yankees

La sequenza è stata un microcosmo perfetto del gioco, con Leonard e George che hanno impostato una performance quasi dominante per battere gli stessi Maverick. I Clippers avevano bisogno di questi due per aprire la strada lungo la strada, e hanno consegnato in modo importante, raccogliendo 49 punti, 19 rimbalzi e sei assist mentre tiravano da 17 a 31 fuori dal campo.

Fin dall’inizio, Leonard e George hanno chiarito che avrebbero fisicamente giocato e segnato la palla nella vernice, ei Mavericks non hanno avuto risposta. Nessuno dei difensori di Dallas è stato in grado di stare davanti a nessuno dei due in posizioni da solo, ed è stato un flusso costante di passaggi facili o espulsioni facili per sbloccare i tiratori. Chiaramente ha aiutato il fatto che i Mavericks stessero lottando per segnare dall’altra parte, ma Leonard e George hanno impostato una melodia iniziale che è continuata per tutta la partita.

2. Le cesoie fissano la catena

Dopo che i Clippers sono caduti 2-0 in casa, i pali erano già pronti per un altro fallimento nei playoff. E quando erano in ritardo di 19 punti nel gioco 3, c’era materiale più che sufficiente per iniziare a scrivere. Ma da allora, i Clippers hanno cambiato il copione.

Hanno fatto una grande rimonta in gara 3, poi sono usciti e hanno smantellato i Mavericks domenica sera in gara 4. Angelis per la partita di mercoledì delle 17:00.

La serie è ancora lontana dall’essere conclusa, ma se le cose continuassero su questa strada, sarebbe una svolta davvero interessante. Da una prospettiva storica, ci sono state 427 serie di playoff mentre la squadra era in svantaggio per 2-0. Solo 27 (6,3%) di quelle squadre sono tornate a vincere. Inoltre, c’è il fatto che i Clippers sono noti per superare i playoff, incluso un vantaggio per 3-1 contro i Nuggets nel secondo turno della scorsa stagione. Nessuno si aspettava che fossero la squadra che sarebbe tornata incredibilmente.

READ  Il debuttante del Cardinale al primo turno, Zaven Collins, ha recitato nel suo debutto pre-campionato nella NFL

3. Niente sta andando bene per i Mavericks

Per tutta la stagione, è inevitabile che trascorrerai notti in cui le cose non vanno come vorresti. Sfortunatamente per i Mavericks, ne avevano uno nei playoff, dove tutto è amplificato.

I problemi sono iniziati dalla parte difensiva. Hanno tagliato quasi completamente la strada e semplicemente non sono stati in grado di portare i clipper fuori dalla pista. Kawhi Leonard e Paul George li avrebbero presi dai loro difensori a loro piacimento, dipingendo la maggior parte dei loro averi. Da lì, è stato semplicissimo, con i Clippers che hanno ottenuto 44 punti in vernice e hanno sparato al 39,4% da tre punti in una serie di semplici sguardi.

Parlando della serie da 3 punti, i Mavericks sono stati inarrestabili da dietro l’arco nelle prime tre partite della serie. Hanno tirato 55 a 109, e al 50,5% erano in testa al resto delle squadre dei play-off, quasi il 10%. In Gara 4, sono andati da 5 a 30 e quel colpo a freddo è stato un fattore importante nella loro sconfitta. Non è sempre così semplice come vince la squadra con più tre punti, ma quando si batte 24 fuori dal centro è difficile compensare quel tipo di deficit.

Infine, Luka Dunsic ha avuto un infortunio al collo. Il piccolo fenomeno è stato elencato come un orientamento discutibile per il gioco 4 a causa della tensione del collo che si irradia verso il basso nel suo braccio. Ci ha provato ed è riuscito a superare l’intero gioco, ma era apparentemente in difficoltà tutta la notte e ha giocato il suo peggior gioco della serie. Tirando 9 a 24 dal campo e girando la palla quattro volte, Doncic ha chiuso con 19 punti, sei rimbalzi e sei assist. La buona notizia per lui e per i Maverick è che hanno un giorno libero in più prima della quinta partita. Si spera che questo sia tempo sufficiente per iniziare a sentirsi meglio.

READ  Daniel Jones dei New York Giants