Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Servizio di Jack Bonora

Nessuna dichiarazione ufficiale, perchè Peppe Poeta ha deciso di non rilasciare interviste in questo momento, però diciamo che gli umori si captano.
Se la convinzione della Virtus è quella di andare allo scontro con il suo, ex, playmaker, rischia di restare pesantemente scottata. Il ragazzo deve percepire circa 450.000 euro in due anni contrattualizzati, 220.000 questa stagione, 230.000 la prossima e, in più ci sono i premi. Okay che una parte è di diritti d’immagine, che ci vuole un annetto per incassarli se si va in causa, ma i suoi legali, al riguardo, lo hanno rassicurato in toto.
Lui è prontissimo a stare in tribuna, a tifare per i compagni che, in caso di vittoria, gli faranno entrare in tasca ancora più soldi. In pratica è come se uno scommettitore seguisse un evento sportivo sapendo che male che vada fa pari e, forse, incassa. Una posizione privilegiata, da un lato, anche se, dall’altro, da cestista appassionato, come ha dimostrato in questi anni, preferirebbe essere sul parquet a dare un contributo per la vittoria. In Virtus hanno scelto diversamente, commettendo un gravissimo errore.
Dovevano dire ad Arrigoni: “Caro Bruno, ti piaccia o non ti piaccia, Poeta è il play titolare, poi trova pur tu gli stranieri, come sai fare, da mettergli di fianco”. Magari dopo si sarebbe scesi a miti consigli con Peppe, ma, ora, è molto più dura.
E’ un po’ come avere una ex moglie e pensare di non pagarle gli alimenti. Se poi è ancora bella e ti vuole bene magari vale la pena di farci pace: ma, forse, è troppo tardi.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_basket_20130927.mp4
Categoria: Basket, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.