Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Bologna che vince non si cambia. E così il Bologna provato in mattinata al centro tecnico di Casteldebole ricalcherà quello che ha vinto con pieno merito la partita con il Trapani. Unico dubbio quello legato a Coppola. Il portiere dopo diversi giorni a svolgere solo terapie, questa mattina è tornato a saggiare il campo. Domani si capirà se Lopez lo convocherà per Livorno, anche se è chiaro che Stojanovic sembra essere la soluzione migliore anche per non mettere a repentaglio il muscolo stirato del portiere che in caso di recidiva rischierebbe un lungo stop. A Livorno non sarà una partita facile, i locali vengono dal pareggio a Cittadella e sono comunque una delle squadre più accreditate per la A. Mister Gautieri è un zemaniana convinto e applica un 4-3-3 con Siligardi, Vantaggiato e Cutoilo in avanti. Il Bologna dal canto suo sembra aver trovato la quadratura del cerchio con Matuzalem centrale e Buchel e Zuculini mezzale mentre Laribi funge da vertice alto del rombo o più semplicemente da trequartista. In avanti Cacia e Acquafresca che fino a questo momento hanno sicuramente segnato meno di quelle che sono le loro possibilità, solo cinque gol in due, ma che svolgono un lavoro prezioso, sfiancano gli avversari e creano gli spazi per gli inserimenti dei centrocampisti. Quando riusciranno a sfruttare in maniera concreta le loro occasioni il Bologna potrebbe diventare una macchina da guerra. Ma uno dei segreti di questa squadra è certamente la difesa che ha subito solo due reti nelle ultime sette partite. Anche nell’allenamento odierno Lopez ha deciso di mantenere la linea a quattro che così bene ha fatto, inserendo Oikonomou che torna disponibile dopo la squalifica, ma sapendo di poter contare su due giovani, Paez e Ferrari che quando sono stati chiamati in causa hanno sempre risposto con grande attenzione. Sulle fasce l’esperienza di Ceccarelli e di Morleo, con Garics pronto a rilevare l’ex Cesena in caso di necessità e il due Abero e Masina che durante la settimana cercano di rendere difficile la scelta a Lopez. I due possono essere utili anche a centrocampo nel momento in cui la squadra dovesse scegliere il modulo 4-4-1-1, come già capitato specialmente nei finali di partita. Domani ancora allenamento a porte chiuse prima della partenza per il ritiro in Toscana, dove la squadra sarà seguita da non meno di 600 tifosi.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_BOLOGNA_20141030.mp4

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.