Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ieri mattina è arrivata la conferma di una notizia che da diversi giorni era nell’aria: Daniel Farabello sarà il capitano bianconero (Marco Allegretti il vice), il quinto della storia del Club dopo John Ebeling (annata 1999/2000 e successiva), Paolo Calbini (2001/2002 e successiva), Michael Williams (2003/2004 e successiva) e Charlie Foiera (per tre stagioni, dal 2005/2006 al 2007/2008).
Notizia, quella della nomina a capitano del “gaucho” Farabello, che arriva alla chiusura della prima settimana di lavoro al PalaSegest. Che giornate sono state? Ecco la risposta dalla viva voce del coach bianconero Giorgio Valli:
«Siamo in crescendo – ha cominciato il tecnico del Club -, anche se la pallacanestro vera e propria l’abbiamo vista solamente negli ultimi tre giorni, cioè da quando è arrivato anche Ebi. Siamo ancora molto indietro fisicamente, c’è chi è più pronto, vedi Riley che, dalla sua, ha fisico e gioventù; ho visto in buone condizioni anche Ebi. Gli altri stanno comunque migliorando molto bene».
C’era molta voglia di vedere all’opera i neo acquisti Riley ed Ebi. Come li ha visti in questa prima settimana di lavoro?
«E’ ancora presto per giudicarli, anche perché ci vorranno dei mesi per farlo, posso dire però che stanno confermando le motivazioni per le quali sono stati contrattualizzati: sono ragazzi fisici, che possono darci una mano dal punto di vista atletico, con un talento da affinare. Sta a noi tutti metterli in condizione di migliorare il più velocemente possibile».
Conferme già importanti sono arrivate dalla cosiddetta “vecchia guardia”. Concorda?
«Se non abbiamo toccato il gruppo – ha continuato Valli – un motivo c’è, cioè che facciamo grande affidamento nei loro confronti. Anche loro dovranno ancora migliorare, andando velocemente al passo della massima serie. Andrà aumentato certamente il ritmo e l’intensità dei contatti fisici anche perché, in Serie A, sarà tutta un’altra storia. Ci stiamo attrezzando anche per questo».
Ieri pomeriggio i giocatori bianconeri hanno intanto disputato l’ ultima seduta di basket della settimana. Per oggi è fissata la giornata di riposo. Domani mattina, al Kleb Sport (sedute di pesi e core training) è prevista la ripresa degli allenamenti (basket, al PalaSegest, nel tardo pomeriggio; Harold Jamison dovrebbe cominciare ad allenarsi assieme al gruppo). Giovedì sera, a Rimini, prima uscita stagionale ufficiale del gruppo bianconero.
«Sarà un’amichevole in cui si vedranno solamente cose parziali – ha chiuso Valli -, anche perché i giocatori ancora non hanno molti minuti nelle gambe. In più, a livello tattico, abbiamo fatto il 10% del nostro lavoro, in difesa neanche quello. L’amichevole con Rimini sarà la presa di coscienza con il mondo esterno, niente di più. Al gruppo chiederò il consolidamento del nostro sistema di gioco, cioè di giocare di squadra, passandoci il pallone e cercando di vincere il duello difensivo. Adesso, ancora non posso parlare di difesa di squadra, è ancora prematuro, anche se non possiamo non pretendere queste cose da una squadra che dovrà salvarsi. Farabello capitano? Cosa fisiologica. Daniel merita di essere il nostro nuovo capitano».
Avanti così, Club…

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.