Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Sette punti segnati con la Finalndia hanno portato Luca Infante ad avere un debutto azzurro col botto. Utilizzato dal Ct Carlo Recalcati nella gara giocata dalla squadra azzurra con la formazione nordica, il lungo Trenkwalder ha risposto con una prestazione convincente.
«Ho inciso -afferma- sono contento della prova giocata, anche perché ho saputo farmi trovare pronto, nel momento in cui Carlo mi ha chiesto di entrare in campo. Mi sono sentito protagonista e questo mi ha reso molto felice».
Si tratta della soddisfazione più grande col team Italia?
«Mi era già capitato di vestire i colori azzurri, ma era la prima volta che venivo utilizzato in una gara di qualificazione europea. Allenarsi senza mai giocare non è piacevole, l’altra sera sono andato bene».
Come si sente ora?
«Carico anche perché quest’euforia voglio trasferirla anche in maglia Trenkwalder, nella stagione dove sarò chiamato ad una conferma».
L’impatto azzurro com’è stato?
«Bisogna sempre entrare in campo col coltello tra i denti, dato che gli avversari menano».

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.