Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La stagione biancorossa è ancora lungi dal cominciare ma è già tempo di bilanci sulla squadra allestita. L’ala Matteo Maestrello ripone grande fiducia sul gruppo e sul coach Franco Marcelletti, nella speranza di vivere un anno lontano dagli infortuni che spesso lo hanno tormentato. Il giocatore 27enne è tra i confermati, e su di lui la società crede ciecamente.
Maestrello, da dove riparte la Trenkwalder?
«Dalle cose buone che siamo riusciti a fare l’anno scorso. In più, direi da un ottimo gruppo: dall’ultima stagione siamo rimasti in tanti. Io, Young, Melli, Infante siamo entusiasti di ripartire da dove abbiamo terminato. penso sia stato giusto mantenere un’impronta importante di squadra. Poi, in positivo, la differenza l’ha senz’altro fatta il coach».
Secondo lei come esce la squadra da questa campagna acquisti?
«Mi viene da dire che la squadra si è rafforzata rispetto all’anno scorso, in quanto abbiamo senz’altro guadagnato peso dal punto di vista fisico. Siamo forse più completi, in grado di poter disputare un altro campionato importante. Per quanto riguarda i nuovi, sono tutti elementi di indiscussa qualità, che in Legadue si faranno senz’altro rispettare».
Una squadra che rispecchia in pieno le caratteristiche del coach Marcelletti?
«Certo. D’altronde io sono uno di quelli profondamente convinti delle conoscenze del coach, e ho piena fiducia nel suo operato. Alla lunga, ancora una volta, sono certo che ci porterà ad importanti traguardi».
A livello personale, che stagione spera di vivere?
«L’unico auspicio che ho è quello di iniziare bene l’anno e di non incappare in un altro infortunio. Ci terrei a partire alla pari con i compagni per potermi giocare le mie chances».
Che campionato sarà il prossimo di Legadue?
«Penso che un campionato del genere non abbia precedenti. Il livello generale è davvero molto alto, e credo che ci siano cinque o sei squadre in grado di poter lottare per il primo posto. In primissima fascia vedo specialmente Casale, insieme a Varese, senza dimenticare Veroli e Venezia. Ci sarà da sudare».
Quali sono i vostri obiettivi?
«Ovviamente per migliorarci, e di conseguenza ottenere un piazzamento più alto. Partiamo senza proclami, perché la stagione è lunga e vedremo i risultati strada facendo. Pensiamo inizialmente ada amalgamare il gruppo».
SARCIA RINNOVA. Per il settimo anno consecutivo Sarcia T and T ha confermato la sua presenza all’interno del Basket Pool, il gruppo di aziende che sostengono il club biancorosso, per la prossima stagione.
«Ci piace essere nel Basket Pool insieme a tante realtà imprenditoriali del nostro territorio che consideriamo amiche di Sarcia – hanno affermati il titolari Sergio e Andrea Rovesti – ed è un piacere essere al fianco della società e poter gridare ogni domenica forza ragazzi».

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.