Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

I caldi mesi estivi sono sinonimo di vacanza. Viaggi, crociere, sole spiaggia.
Ivan Paterlini va controcorrente e se ne resta a casa nella sua mega villa che si trova ad Albinea.
Sempre in prima fila al palasport, il ”numero 2” di Pallacanestro Reggiana ha seguito il mercato di luce riflessa, declinando ad altri l’invito di allestire la nuova Trenkwalder.
«Non seguendo da vicino i movimenti di mercato-ammette- ho preferito dileguarmi lasciando il compito di allestire la nuova creatura a coloro che hanno maggiori conoscenze in fatto di basket. Anch’io sono curioso di ammirare i nuovi giocatori che vestiranno la nostra maglia».
Quali sono le vostre aspettative?
«Vorremmo provare a far meglio rispetto a come abbiamo chiuso. L’idea del nostro gruppo dirigenziale è più o meno questa».
Quindi playoff, poi guardiamo cosa succede «Aspettiamo che il mercato sia finito, non tanto per noi quanto per le nostre dirette antagoniste. Molti organici devono ancora essere definiti e diventa difficile azzardare delle previsioni quando ci sono dei giocatori extra-comunitari che tante squadre devono ancora firmare».
La telenovela Melli si è chiusa con la sua conferma a Reggio.
«Mi auguro che Nicolò possa compiere un nuovo balzo in avanti. Di certo lo spazio all’interno della squadra aumenterà e toccherà a lui essere bravo a sfruttarlo a dovere».
Come ritiene possa reagire la tifoseria alla squadra allestita?
«Spero bene, anche perchè quanto si poteva fare, credo che il nostro gruppo societario l’abbia fatto. Non credo che i nostri fans potessero avanzare grandi pretese. La situazione relativa al palasport non ci permette di avere organici più forti, quindi bisogna capire gli sforzi che quotidianamente la proprietà fa, per mandare avanti questa società».
Lei resterà in sella?
«Certamente».
Sono previsti nuovi ingressi?
«Da quanto so io no. Sarebbe meglio se qualcuno potesse affiancarsi, anche perché l’unione fa la forza e quando serve prendere alcune decisioni, quando ci sono più teste a decidere, è meglio per tutti».
Come si sente adesso?
«Siamo in piena estate, tutti più rilassati. Aspettiamo il ritorno del nostro coach da Las Vegas per capire quali strategie future portare avanti».
Come sta il presidente?
«Abbiamo festeggiato il suo compleanno a Forte dei Marmi e si è trattato di una serata piacevole. L’ho visto bene anche se è molto preso dagli impegni borsistici legati al suo gruppo».
Discorso Reggiana lo considera chiuso?
«Girate il quesito direttamente a lui ma a quanto so io, penso proprio di si».

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.