Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Sembra non dare tregua il maltempo che è arrivato con il Natale sulla nostra penisola, provocando disagi da nord a sud. E’ allerta della protezione civile per la piena del fiume Reno in nove comuni della provincia di Bologna compreso il capoluogo e nel territorio di Cento, nel ferrarese. Si tengono monitorati i livelli idrometrici, in costante aumento, in seguito alle intense precipitazioni, da cui l’attivazione della fase di preallarme. L’attenzione è particolarmente alta nella bassa pianura per i possibili allagamenti delle aree golenali edificate. Nel modenese sono stati riaperti al traffico Ponte Alto, Passo dell’Uccellino e il ponte in via Curtatona alla Fossalta, a Modena. L’ondata di piena che ha interessato ieri i fiumi Secchia, Panaro e il torrente Tiepido si è esaurita nel corso della notte. L’allarme era scattato ieri: i tecnici del settore Ambiente hanno rilevato che la piena del Secchia aveva superato gli 8,50 metri sul livello di guardia. In Appennino la combinazione di piogge e temperature alte hanno portato allo scioglimento delle nevi e dunque al notevole innalzamento dei livelli dell’acqua nei fiumi. Santo Stefano sotto la pioggia per molti comuni emiliano-romagnoli ma anche raffiche di vento fino a 93 km/h in Appennino e mare agitato, con rischi sulla costa.
Disagi per i molti bolognesi in vacanza a Cortina d’Ampezzo, sepolta da un metro di neve caduta nelle ultime 24 ore, e isolata da un blackout elettrico causato dalla caduta di almeno due tralicci dell’Enel abbattuti dagli alberi crollati sotto il peso della neve. La tempesta annunciata da giorni non ha fermato i vacanzieri bolognesi ieri in partenza verso la perla delle dolomiti dopo aver trascorso il Natale in città. Molti, avvisati dalla polizia stradale delle pessime condizioni di viabilità, sono tornati indietro, altri hanno viaggiato per 8 ore, per poi arrivare in una città fantasma senza corrente elettrica e per lo più senza riscaldamento. Una brutta sorpresa natalizia anche per i bolognesi che il giorno della vigilia di Natale sarebbero dovuti partire per Londra con un volo Easyjet mai arrivato al Marconi dall’Inghiterra. Un centinaio di turisti sono così rimasti bloccati, dopo il check-in, per oltre otto ore, prima di scoprire la cancellazione del volo.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_maltempo_20131227_martina.mp4

Categoria: Cronaca
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.