Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

E venne anche il giorno della prima amichevole. Perché dopo il raduno, le prime corse, le prime fatiche ed un paio di settimane di allenamento, la Carife è pronta per il debutto stagionale. Avverrà a Rimini questa sera (con palla a due alle 21.30) nel vecchio e glorioso palasport Flaminio, contro la Coopsette, nell’ambito del programma del “Meeting di Rimini”.
La città romagnola in questi giorni è al centro dell’interesse nazionale quale sede della ventinovesima edizione del meeting per l’amicizia fra i popoli dal titolo “O protagonisti o nessuno”. Un evento dai grandi numeri che da anni è occasione di incontro tra persone di fedi e culture diverse con il fine della costruzione della pace, della convivenza e del bene comune. Un programma fitto di incontri, mostre, spettacoli e, ovviamente, sport. Ed è nell’ambito del meeting che viene disputato il XX trofeo “San Marino Basket”: quest’anno come ospite d’onore è stata invitata la Carife, che stasera se la vedrà con i Crabs Rimini.
La formazione riminese si sta preparando al campionato di Legadue dopo aver egregiamente operato sul mercato estivo. La panchina è stata affidata a Massimo Galli, già vice l’anno scorso di Giampiero Ticchi, chiamato ad allenare la Nazionale femminile. Ad una struttura portante formata dall’esperto Scarone e dal promettente Pinton, ma anche da giocatori come Rinaldi e Zanus Fortes, sono stati fatti innesti importanti. Ed allora ecco i due americani Goss (play-guardia) e McGray (guardia-ala), l’italiano De Pol proveniente da Varese, Gurini e Moreno. Infine il polacco Kesicki, pivot di ventidue anni e alto due metri e tredici centimetri.
Anche se siamo solo alla prima uscita stagionale, quella di oggi sarà una sfida avvincente. Per la sana rivalità che c’è tra Rimini e Ferrara, ma pure perché i giocatori avranno una voglia matta di esprimere le loro doti, soprattutto quelle atletiche. Per la Carife, così come per la Coopsette, saranno i primi quaranta minuti di gioco dall’inizio della preparazione. È scontato che il gioco sarà quello tipico del precampionato, quando le formazioni stanno lavorando molto sull’aspetto fisico ed i rudimenti del gioco, e la forma ideale è ancora lontana da venire.
Ferrara sarà in campo senza Jamison: il pivot americano sta riprendendo lentamente il lavoro fisico dopo lo stop dovuto alle noie muscolari, e coach Giorgio Valli potrà sperare di averlo pienamente a disposizione solo dalla prossima settimana. Evidentemente l’infortunio era più grave del previsto. «In questa fase non abbiamo fretta – precisa il tecnico della Carife -, vogliamo che Harold recuperi bene dall’infortunio».
Cosa si aspetta il coach della Carife dall’amichevole di questa sera?
«Non mi aspetto certo che la squadra esprima un’alta qualità di gioco, in quanto il lavoro alle spalle non è molto. In questa fase mi interessa vedere una squadra che si passi la palla alla ricerca del tiro migliore. Inoltre, anche se stiamo lavorando sui primi rudimenti di gioco, sarà importante cominciare a dare palla sotto. Questa sera non ci sarà Jamison, però sarà importante cercare il più possibile di servire i nostri uomini dentro l’area».
La Carife è al lavoro dal 10 agosto, da poco più di una settimana sono arrivati anche gli altri americani. Che ne pensa dei due nuovi arrivati, Riley e Ebi?
««Hanno entrambi un ottimo atteggiamento e stanno capendo quale dovrà essere il loro ruolo in squadra ed il livello del campionato che andranno ad affrontare: sarà importante che riescano a farlo in poco tempo, perché saranno una parte fondamentale del nostro gioco».
E del resto del gruppo che ne dice il coach?
«Sono tutti arrivati in buona condizione e con un bellissimo atteggiamento. Zanelli e Sacchetti li ho visti in forma, su Nnamaka non avevo dubbi e Allegretti si sta riprendendo bene dall’infortunio».
E dopo Rimini, i tifosi ferraresi potranno vedere la Carife al palaSegest lunedì sera.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.