Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Temperature da record, afa e aria poco respirabile. Colpa anche dell’elevata concentrazione di ozono, superiore, in questi giorni, ai limiti imposti dalla legge. Ieri, la centralina dei Giardini Margherita ha rilevato, nelle ore più calde, una concentrazione media oraria massima di 211 microgrammi per metro cubo (e la soglia di guardia è di 180 microgrammi).
A differenza di altri inquinanti, l’ozono rimane a lungo in atmosfera e tende perciò a distribuirsi in modo omogeneo sia in città che in campagna. Elevate concentrazioni di ozono possono essere pericolose per tutte le fasce deboli della cittadinanza: anziani, neonati, donne incinte, cardiopatici e sofferenti di patologie polmonari. Quali sono le precauzioni. Ridurre l’esposizione per i gruppi di popolazione a rischio limitando il più possibile la permanenza all’aria aperta nelle ore più calde, ridurre l’attività fisica nelle ore pomeridiane e adottare una dieta ricca di sostanze anti-ossidanti: vitamina C, E e selenio. Si raccomanda il consumo di frutta e verdura fresca, pesce e di bere molto per mantenere una buona idratazione.

Nel video: intervista a Enrico Minguzzi, meteorologo Arpa Emilia-Romagna
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_arpa_20130806.mp4

Categoria: Attualità
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.