Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

E’ cominciata questa mattina verso mezzogiorno, con l’arrivo all’Hotel San Marco di Sestola la seconda parte del ritiro del Bologna. Rimarrà nella località dell’appennino modenese fino a domenica e qui si allenerà ogni giorno due ore la mattina e due al pomeriggio, anche se giovedì, sabato e domenica affronterà tre amichevoli. La prima con il Viareggio, quindi Pioli, dopo un mese di preparazione farà provare ai suoi i primi 90 minuti della stagione, mandando in campo deu squadre diverse sabato contro il Mezzolara e domenica contro la Giacomense.
Saranno probabilmente due giornate molto affollate per la cittadina appenninica, anche perchè gli unici match prima dell’esordio in coppa Italia del 18 agosto, visto che la terza parte del ritiro, dal 7 all’11 agosto si svolgerà in Croazia.
Ancora nessuna certezza, poi, sull’esordio del 18 agosto, che come è spesso avvenuto nelle ultime stagioni, potrebbe essere dirottato allo stadio Benelli di Ravenna, dove molti bolognesi saranno in vacanza, per poter attendere la seconda di campionato sabato 1 settembre alle 20.45 quando arriverà sotto le Due Torri il Milan.
Intanto nessuna novità sul fronte mercato: ieri l’arrivo di Gabbiadini sembrava imminente, anzi, il giocatore era atteso a Sestola, poi la Juve ha spento gli entusiasmi: arriverà, ma viste le difficoltà per il transfert di Troisi all’Atalanta, sono necessari ancora alcuni giorni. E allora Pioli deve far buon viso alla mancanza delle pedine che vorrebbe e magari possono avere la possibilità di farsi notare giocatori come Coda o Paponi destinati a partire o a non avere spazi quando saranno presenti i presunti titolari. Tra questi continuano ad aumentare i nomi su papabili attaccanti comunque da affiancare anche a Gabbiadini. Si parla di Floccari, tornato alla Lazio dopo l’esperienza di Parma. Sarebbe un giocatore di ottimo livello, ma per ora trattare con Lotito sarebbe come volersi fare del male e dunque se non saranno trovate altre soluzioni, come quella di Moscardelli, se ne riparlerà verso fine mercato.
Infine il Bologna ha pensato ai tifosi aderendo alla campagna per i Voucher elettronici che verranno rilasciati senza l’obbligo della tessera del tifoso. Con 110 euro, cioè circa 12 euro ad incontro (ma per under 18, over 60 e donne il costo è della metà), sarà possibile godersi le prime nove partite dell’anno, poi, più avanti si parlerà di quelle successive. Le tessere sarà possibile attivarle da domani all’11 agosto (eccetto il 4 e 5) dalle 10 alle 14 in piazza della pace e successivamente dal 20 al 24 agosto. Un modo sicuramente interessante per poter ritrovare in modo sostanzioso anche quei tifosi che avevano abbandonato il club a causa dell’obbligo della tessera.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.