Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Se la campagna abbonamenti del Bologna non ha rivelato particolari novità, con prezzi invariati e dunque inferiori a due stagioni fa, con il rinnovo dei voucher per tutti quelli che non vogliono fare la tessera del tifoso e l’unica novità riguarda la compagnia di vendita biglietti, passata da Best Union a Lottomatica, con Lis Ticket, che avrà una cinquantina di posti dove poter sottoscrivere il proprio abbonamento, bisogna, invece, mettere in rilievo la protesta di un piccolo gruppo di ultras, diciamo una trentina, che hanno appeso striscioni contro la società e contro i giornalisti e lanciato cori contro entrambi. Peccato che non essendo presente Guaraldi a Casteldebole e dunque non avendo potuto sfogare la loro rabbia contro il presidente, oggetto della rabbia dei tifosi sia stata la stampa, che appena uscita dalla presentazione della campagna abbonamenti è stata oggetto del lancio di un paio di fumogeni, di monetine e pure di una bottiglietta d’acqua e ci è stato impedito di uscire parcheggiando un furgone davanti all’ingresso del Centro Tecnico. E’ stato necessario l’arrivo di un rappresentante della Digos per far tornare la situazione alla normalità. Un gesto intimidatorio sinceramente senza alcuna motivazione, anche perchè la stampa aveva fino a quel momento raccolto anche le proteste dei tifosi, che, in questo modo hanno trasformato in un pomeriggio negativo per loro e per le loro ragioni, quella che poteva essere un’azione di stimolo alla società affinchè tenga in considerazione anche le richieste dei tifosi.
Infatti nella serata di ieri era arrivato l’accordo sulla comproprietà di Kone che è divenuto tutto rossoblù, mentre rimane sempre più intricata la situazione di Gilardino.
Il Bologna ha provato a riaprire il dialogo con il Genoa ma è stato subito stoppato e dunque a queste condizioni sta rivolgendo la propria attenzione su Bianchi, mentre per Diamanti c’è la necessità di attendere. Il Bologna sarebbe disposto anche ad aumentargli lo stipendi per farlo rimanere, ma è chiaro che la sirena della Champions di Juve e Milan potrebbero anche fargli cambiare aria. Come dicevamo ieri, entrambe, però, stanno trattando i top player e le figure di contorno come sarebbe Diamanti in queste due squadre, verranno prese in considerazione solo in un secondo momento.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20130614.mp4
Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.