Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

E’ stata una festa in tutti i sensi: in un unico pomeriggio si sono festeggiati i 90 anni del Casalecchio calcio, il Bologna è tornato a giocare in paese dopo circa 15 anni, ma quello che più è stato nel cuore di tutti è che un caldo sole primaverile ha voluto salutare gli oltre 700 paganti che hanno visto portare 3500 euro a favore della famiglia di Sergio Isabella, l’ex giocatore delle giovanili del Bologna che in questo momento sta lottando contro la SLA. Dunque, come sempre quando il Bologna va in trasferta il risultato è la cosa meno importante, ma è chiaro che l’impegno di chi va in campo deve essere massimo per mettere dubbi al tecnico, specie in un momento come questo dove gli esperimenti potrebbero prendere corpo a salvezza ottenuta. Inoltre tra coloro che sono partiti con le nazionali e gli acciaccati come Mudingayi o Ekdal, il tecnico ha portato al campo Veronesi 18 elementi, compresi il terzo portiere Lombardi, e i due primavera Regno e Mantovani. L’undici di Malesani è stato Lupatelli, con Buscè, Esposito, Cherubin e Morleo in difesa, Radovanovic, Mutarelli e Siligardi a centrocampo, con Gimenez, Meggiorini e Paponi in avanti. Il Casalecchio ha retto una decina di minuti prima di arrendersi ad una iniziativa personale di Siligardi. Poi nel giro di pochi minuti è arrivato un calcio di rigore da parte di Meggiorini e una splendida iniziativa di Gimenez, che partendo dal centrocampo, dopo uno scambio veloce è entrato in area, scartato il portiere Piccirilli e depositato in rete. Al termine un nove a zero che ha regalato spettacolo ai presenti e reti un po’ per tutti: una tripletta per Meggiorini, doppietta per capitan Di vaio nella ripresa, quindi gloria anche per Paponi e Gavilan.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.