Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Non è stato un aperitivo qualunque quello organizzato dal patron della Virtus Claudio Sabatini e Jacopo Tonelli nella splendida cornice dell’Inde de Palais di Via De’ Musei, così come assolutamente originale è stato l’evento: è stata infatti presentata ufficialmente la neonata radio “Futurshow Station”, già Fashion FM, nata dalla partnership fra Gruppo Sabatini e Jato group.

Queste le parole di Jacopo Tonelli:
“Futurshow Station” è stato un progetto ideato e realizzato nel giro di 15 giorni, per molti dei quali io mi trovavo all’estero e per questo devo veramente ringraziare Claudio Sabatini che ha saputo gestire nel modo migliore ogni cosa da subito, anche senza di me. Sapevo che eravamo in sintonia sulle scelte da prendere, volevamo entrambi fare comunicazione di qualità a tutto tondo e sapevo che era il momento di dare una svolta alla mia emittente, fino ad oggi specializzata nel settore della moda internazionale. Sicuramente ci occuperemo ancora di moda così come continueremo a fare buona musica (Jato Group è anche etichetta discografica,ndr), ma grazie alla collaborazione con Claudio realizzeremo un progetto molto più ampio, ricco di tanti contenitori specifici. Tratteremo tanti temi, ma tutti con energia. Per questo ci trasferiremo a luglio all’interno dell’omonimo palazzo dello sport, per rendere la radio un punto i riferimento tangibile, sempre presente. E’ questo è il nostro obiettivo. Fashion FM è inoltre sempre stata molto presente sul web e intendiamo proseguire con questa linea, realizzando delle vere e proprie dirette in streaming con tanto di collegamento video dalla postazione. Il sito da cui si potranno seguire le trasmissioni sarà www.futurshowstation.com: in questo modo estenderemo a tutta l‘utenza di internet la nostra copertura radiofonica, che al momento va da Reggio Emilia a Cesena.
Il palinsesto della radio al momento è stato solo abbozzato, vogliamo puntare alla qualità e per questo ci vorrà un po di tempo,a resto partiranno già alcuni dei nuovi programmi.

Le parole di Claudio Sabatini:

“Da luglio sapevamo che la Futurshow Station non sarebbe stata solo un contenitore di eventi sportivi e portare al suo interno la radio è solo un’altra tappa del progetto. A Bologna la pallacanestro e la formazione sportiva sono invidiabili, ma noi vogliamo lavorare per fare di questa città un polo d’eccellenza anche rispetto a settori quali l’economia e la politica, oggi sempre più importanti, ma anche il design, l’arte, l’alimentazione e la cultura. L’idea che abbiamo in mente e che realizzeremo è quello della “radio che si vede”, perché andrà in diretta sul web e sarà così fruibile per chiunque abbia una connessione ad internet. Vogliamo realizzare programmi di qualità, con giornalisti specializzati, ma soprattutto dando voce alla gente, perché tutti potranno trovare spazio per esprimersi. Per questo voglio ribadire che non si tratta della radio della Virtus: si parlerà di sport e di basket certo, ma lo faremo permettendo a tutti di dire la propria, aprendo i microfoni insomma. Ho già chiesto alla Fossa di partecipare ad una trasmissione intitolata “Mercoledì da Leoni”, ma per il momento hanno rifiutato. Peccato, se ci ripenseranno li ospiterò volentieri.” Altri programmi? “Odio il brodo”e “Il carrello dei bolliti”: di certo non ci mancheranno gli argomenti.

Espletate le formalità e sciolte le righe, buffet e prosecco per tutti sotto i portici, con la squadra chiamata subito ai microfoni della Futurshow Station e l’inaspettata promessa di Pasquali: “se vinciamo lo scudetto, canterò My Way”.
Le avversarie sono avvisate.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.