Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Mentre la Virtus stava discutendo gli ultimi dettagli prima di siglare l’accordo definitivo con Kieth Langford, ieri la Fortitudo ha ufficializzato l’ingaggio di Marcelo Tieppo Huertas. Il pomeriggio si era aperto con un piccolo brivido, dalla Spagna rimbalzava la notizia che Badalona e Bilbao si erano accordate per il prestito del giocatore dal club catalano a quello basco ma la DKV Joventud ha giurisdizione su Huertas solo all’interno dei confini spagnoli, mentre fuori dal paese iberico l’italobrasiliano di fatto è libero da qualsiasi vincolo.
Zoran Savic, che ben conosce le regole dell’Acb, ha approfittato della situazione strappando la firma del giocatore che per i prossimi due anni vestirà la maglia della Fortitudo. Il contratto prevede una opzione anche per il terzo anno e un ingaggio che si aggira intorno ai 500mila euro. Nato a San Paolo nel maggio del 1983, il suo passaporto italiano è preziosissimo sia nel nostro campionato, dove anche nella prossima stagione potrà contribuire a raggiungere i sei italiani a referto, sia nel vecchio continente dove può giocare da europeo. Lo scorso anno ha militato nelle file del Bilbao, squadra con cui ha conquistato il titolo di miglior playmaker della Liga spagnola servendo ai compagni 3.9 assist a gara e segnando pure 14.6 punti ad incontro.
Il suo arrivo mantiene vive le speranze di Dragan Sakota di riportare in binacoblù Kristaps Janicenoks, anche se Savic per completare la squadra spenderà comunque gli altri due visti a disposizione.
All’Arcoveggio, invece, si dà per praticamente ingaggiato il play/guardia Keith Langford, ex Soresina ed ex Biella, così come rimane aperta la pista per Travis Best.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.