Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Nessun anfiteatro all’interno della nave “Musica” dell’MSC Crociere, ma la sala congressi del Savoia Hotel Regency del capoluogo, dove, a differenza dei lustrini e degli sfarzi veneziani, un campionato, l’ottavo di Legadue, è stato presentato. Zero sfarzo, d’accordo, al tempo stesso, quella sì, davvero molta concretezza. I protagonisti della Legadue conoscono il cammino che li aspetta (domenica prossima il via), quelli della massima serie ancora no. Di più: ancora non conoscono bene il numero delle avversarie. Il campionato di Serie A avrà inizio domenica 12 ottobre o dopo? Sarà un torneo a 16, 17, oppure 18 compagini? In attesa che la giustizia sportiva (domani pomeriggio fondamentale riunione della camera di conciliazione del Coni) faccia il suo corso sulle situazioni di Napoli e Capo d’Orlando, è fissata per le ore 11.30 di venerdì prossimo l’assemblea straordinaria delle società di serie A, che si terrà al Royal Hotel Carlton di Bologna. Conosceremo in quella giornata il futuro del primo campionato italiano? E’ ciò che tutti, anche in casa Basket Club Ferrara, si aspettano. Al giemme bianconero Sandro Crovetti, la presentazione veneziana certamente non è piaciuta. Fosse stato per lui, beh non l’avrebbe fatta proprio. C’è un mix di contentezza e soddisfazione per la conquista della “Coppa Disciplina 2007/2008” e, al tempo stesso, preoccupazione per le poche certezze sull’avvio del campionato di Serie A nelle parole bolognesi del dirigente della Carife. “La Coppa Disciplina è un premio che va al nostro pubblico ed ai nostri tesserati – ha cominciato Crovetti -, loro sono stati corretti e noi, come società, tenevamo a portarla a casa per la seconda volta, per di più nell’annata in cui abbiamo vinto un grande campionato, al tempo stesso importante, come la Legadue, che domenica prossima prenderà il via con sedici compagini: è davvero una lega forte. Orgogliosi di avere vinto la Coppa Disciplina, speriamo che il campionato di Serie A prima o poi cominci. Mercoledì vedremo che cosa deciderà la camera di conciliazione del Coni, c’è questa data, ancora ipotetica, del 12 ottobre: speriamo veramente di iniziare in quella domenica”.

La “Coppa Disciplina” è passata dalle mani del patron della Legadue Valentino Renzi a quelle del numero uno bianconero Roberto Mascellani. “Siamo onorati di aver vinto questo premio, che ritiro a nome di tutto il pubblico di Ferrara – la considerazioni del “pres” -, il merito, oltre che ai giocatori ed allo staff, va ai nostri fans. Ulteriore traguardo che si inserisce nel lavoro che da anni stiamo facendo, cioè di far maturare la pallacanestro a Ferrara. Siamo molto felici e fra gli obiettivi della prossima stagione, oltre alla conquista della salvezza, proveremo a vincere anche in Serie A la Coppa Disciplina”. Mascellani ha parlato anche della presentazione del campionato a Venezia, criticata da tanti. “Su ciò che sta accadendo in Serie A, il disagio lo viviamo in termini positivi. Andremo venerdì prossimo in assemblea per cercare di cambiare le cose (Ferrara chiede il blocco delle retrocessioni per questa stagione ed una massima serie a 18 formazioni dalla prossima; n.d.r.) e per cambiare marcia, prendendo decisioni e cercando di dare alla Lega A quella stabilità che è uno dei segreti della Legadue”. Graditissimo ospite a Bologna anche coach Dan Peterson. Che cosa ne pensa di Ferrara? “Solamente con la programmazione si va avanti – le sue parole -, cosa che Mascellani e Crovetti hanno capito. Un passo alla volta, mantenendo inalterato il gruppo, Giorgio Valli come coach, ed i risultati positivi, alla fine, sono arrivati. Lezione per tutti su come si deve fare”.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.