Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

“Dobbiamo cambiare mentalità, è inutile piangerci addosso”, Stefano Domenicali parla dopo la debacle malese. C’è molta delusione e preoccupazione in casa Ferrari, dopo le due gare senza punti con cui è iniziata la stagione. Qualche difficoltà poteva essere messa in preventivo, non certo un bilancio complessivo di tre ritiri ed un nono posto, senza mai essere competitiva per entrambi i week-end. “Siamo in una condizione diversa rispetto al passato e serve un approccio diverso sia in pista che a Maranello”.
Il responsabile della gestione sportiva di Maranello non cerca colpevoli: “E’ inutile fare nomi, non facciamo come altre squadre. Le cose ce le dobbiamo dire in faccia”. Ora ci sono due settimane per lavorare, prima della prossima gara a Shanghai: “Mi aspetto una reazione da parte di tutti, è inutile stare lì a piangersi addosso”.

Prima della gara cinese, ci sarà una partita importante, quella della Corte d’Appello Fia sui diffusori, che potrebbe ribaltare le classifiche e le gerarchie: “Se dovesse dare parere favorevole a Toyota, BrawnGP e Williams noi non saremmo pronti subito. Le modifiche richiedono tempo e cambiamenti sulla vettura, potremmo averli dopo il Bahrein”.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.