Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

SI E’ chiuso il cerchio. Ieri, infatti, è stato ufficializzato anche l’ultimo granchio, pure lui largamente annunciato. L’uomo in questione è Chris McCray, 24enne ala di un metro e 96 da Capitol Heghts. Un ragazzo che ha completato il suo percorso scolastico alla Maryland University. Con i ‘Terrapins’ ha disputato le canoniche quattro stagioni, uscendo nel 2006. A livello statistico la miglior annata è stata quella da senior (05/06), quando in 16 partite si tenne sui 15.2 punti (col 51.6% dal campo e l’89.7% dalla lunetta), 3.5 rimbalzi e 3.6 assist a gara. Ma finì in doppia ciufra pure al secondo (11.0) e terzo anno (14.1). Un’eccellente carriera universitaria gli vale una chiamata nella Nba. La franchigia è quella di Milwaukee, ma la sua permanenza nei Bucks si limita ad appena 5 partite. Nel febbraio 2007 fa così le valigie e si accasa ai Dakota Wizards in D-League, la lega di sviluppo. Con i ‘maghetti’ vince il titolo, soprattutto viaggia a 11.8 punti in 23 incontri: e il 47.3% da tre è notevole. Durante l’estate 2007 prova a rientrare nel giro Nba prendendo parte alla Summer League di Las Vegas, ma con i Milwaukee Bucks non si concretizza nulla. Eccolo dunque pronto allo sbarco in Europa, la prima destinazione è Ostenda, serie A belga. Con il Telindus disputa sia la Uleb cup (7.8p in 18.7 minuti) che il campionato, con statistiche pressoché identiche (7.7 punti in 17’, 40% nelle triple).

VIENE descritto come un tiratore naturale, veloce e atletico. A Rimini avrà il non facile compito di rimpiazzare Omar Thomas, il tuttofare che in queste ultime due stagioni ha portato i ‘mattoni’ più pesanti nella squadra biancorossa. «Fa tutte le cose con estrema facilità, ci ha subito convinto – è il commento del gm dei granchi, Renzo Vecchiato –.
Ha ottima tecnica, sia offensiva che difensiva: e poi è giovane, pertanto crediamo abbia ancora ampi margini di miglioramento. Thomas è stato un grande, però McCray ha le caratteristiche giuste per non farlo rimpiangere». Scopriamo allora assieme questa nuova Coopsette 2008/2009. Il quintetto base vedrà Goss in posizione di play, con Scarone e McCray sul perimetro: De Pol sarà il numero 4 e il polacco Kesicki il centro. Dalla panchina coach Galli potrà attingere Pinton, Gurini e Moreno per cambiare i ‘piccoli’, Rinaldi e Zanus Fortes per avvicendare i lunghi.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.