Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Alla sciagurata Fortitudo di quest’anno, tra acquisti sbagliati, infortuni a raffica e giocatori dal rendimento scarso o quasi nullo, mancava ormai solo la sfortuna. E, puntuale come le tasse, ecco arrivare anche quella. Tra l’altro in un derby, quindi nell’occasione peggiore, non solo per l’anemica classifica dei biancoblù. Come diceva il leggendario Freak Antoni degli Skiantos, se la fortuna è cieca, la sfiga ci vede benissimo, e quindi capita che la malandata Fortitudo (penultima in classifica, con un piede in Lega Due), si trovi sopra di due punti, a pochi secondi alla fine, nell’accesissimo derby contro i cugini della Virtus, che in graduatoria sono dietro solo all’imprendibile Siena. Capita poi che le V nere non infilino un canestro su azione ormai da parecchi minuti, rimanendo a galla solo con i tiri liberi. E capita infine che il bianconero Dusan Vukcevic, sulla sirena finale, infili il tiro della vittoria per la Virtus, da 8 metri, con l’uomo addosso, buttandosi scompostamente all’indietro. Tripudio per la Virtus, sconcerto per la Fortitudo, che, va detto, di sciempiaggini quest’anno ne ha infilate una serie infinita, ma probabilmente non meritava una tale spallata dalla dea bendata. Che, stavolta, una sbirciatina sotto la benda l’ha certamente data. Pazzesca, invece, ed assolutamente fondata, la gioia di una grande Ferrara, che espugnando a sorpresa il parquet di Roma ha compiuto un balzo importante e decisivo verso una storica salvezza: inguaiando contemporaneamente la Fortitudo, ma viceversa facendo un grande regalo alla Virtus, ora sempre più sola al 2° posto. E’ scesa infine in campo anche la Lega Due, con Reggio Emilia sconfitta a Pistoia, un’ottima Rimini che ha espugnato il parquet di Roseto, e Imola che è uscita sconfitta dal campo di Veroli.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.