Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

ROBERTO MASCELLANI lo definisce «punto forte degli equilibri di questa città», lanciando indirettamente una stoccata alle istituzioni cittadine, che a suo dire non rivestono più questo ruolo.
E lui, Alfredo Santini, sorride sornione, contento che la querelle sul palasport si sia esaurita. Basket Club e Cassa di Risparmio rinnovano una partnership che porta bene e sono pronte a lavorare insieme per i prossimi due anni, nell’impegnativa sfida chiamata serie A.
C’erano tutti, ieri mattina, attorno al tavolo nella sede centrale della Cassa di Risparmio: il presidente Alfredo Santini, il direttore Gennaro Murolo ed i rappresentanti del Basket Club.
Al fianco di Roberto Mascellani i vicepresidenti Alvaro Orpelli e Paolo Bruschi, Pierluigi Giovannini, Sandro Crovetti, Sergio Ambrosone e Cataldo Mascoli.
Tutti ad applaudire un’intesa che, in quanto a longevità, come ha ribadito lo stesso Mascellani, «Ã¨ seconda nel basket professionistico solo alle sponsorizzazioni di Scavolini Pesaro, Benetton Treviso, Montepaschi Siena e Snaidero Udine. Tutte città dalle dimensioni più o meno simili a Ferrara. Per noi questa è una grande notizia, che conclude un mese di sofferenze.
Per questo ringrazio il direttore Murolo e soprattutto il presidente Santini, la cui opera di ricucitura è stata determinante. Non voglio tornare sulle polemiche passate, ma dico che non era così scontato che restassimo a Ferrara ed il trasloco in Piemonte è stato in alcuni momenti vicino.
Ripartiamo da un gruppo vincente, contenti che al nostro fianco ci sia anche la Cassa di Risparmio».
Parole confermate dal vicepresidente Paolo Bruschi, che ha parlato di «scelta intelligente da parte della banca, che dimostra di avere visione imprenditoriale. Tempo fa — ha proseguito il fondatore di Segest — mi chiesi proprio in questa sede se la città era pronta a questo passo. Il primo ostacolo è stato superato, ma ne arriveranno altri.
E dovremo abituarci anche a qualche sconfitta in più e ad un campionato da salvezza, dopo una stagione in cui ci siamo abituati bene, vincendo quasi sempre».
Anche l’altro vicepresidente, Alvaro Orpelli, è tornato sull’estate bollente vissuta per il caso palasport.
«C’è stato un periodo di grosse difficoltà nei rapporti con il Comune — ha detto — ma la società è rimasta molto compatta e decisa ad affrontare questa avventura che si chiama serie A.
E’ molto importante che con noi ci sia anche la banca, è il nostro punto di riferimento. La serie A sarà un impegno gravoso per tutti e servirà un gioco di squadra da parte di tutti per affrontarla nel modo migliore».

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.