Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’ultima volta che Boniciolli lavorò a Bologna, sponda Fortitudo, finì male: esonerato dopo la vittoria in un derby. Va detto che quella volta in casa F scudata non erano impazziti: la squadra in effetti non stava andando alla grande, e inoltre al posto del coach triestino arrivò quel Jasmin Repesa che portò gli anni più belli in Fortitudo, vergati da uno scudetto ed una finale d’Eurolega. L’episodio del licenziamento, peraltro abbastanza surreale, lo segnò particolarmente, ogni volta che tornava sotto le Due Torri non mancava di fare riferimento a quei giorni. Andò a finire che coach Matteo divenne simpatico e stimato da entrambe le sponde di Basket City: dai tifosi Fortitudo, che comunque avevano amato il suo carattere estroverso e un po’ naif, e da quelli Virtus, che proprio per il “cattivo trattamento” ricevuto dalla F scudata avevano cominciato a sentirlo più vicino. Ora, dopo la firma di ieri per la corazzata bianconera, il rischio per Boniciolli è quello opposto: di certo i tifosi biancoblù non prenderanno bene questo cambio di sponda, ed è probabile che quelli bianconeri lo attendano con tante, forse eccessive aspettative. Ha quindi solo da rimetterci, da questo punto di vista, l’allenatore triestino: ma è ugualmente vero che, nonostante la stagione super compiuta lo scorso anno ad Avellino, non è che poi gli siano piovute sul tavolo fior di offerte. Decise di rinunciare alla guida degli irpini tra la sorpresa generale, dopo una storica vittoria in coppa Italia ed un finale di campionato quasi straordinario: non voleva più stare a 1000 chilometri da casa, lontano da quei figli amatissimi che ormai vedeva solo una volta al mese. Ora sarà a 3 ore da casa, conquistando inoltre una delle panchine più ambite in circolazione, con autentici numeri 1 come Boykins, Ford, Arnold, Langford. Dovrà, però, convivere con la vulcanica personalità del patron bianconero Claudio Sabatini: lui che, in quando a carattere esplosivo, non è mai stato secondo a nessuno. Sarà una bella gara.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.