Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Fortitudo Pallacanestro è lieta di comunicare di aver firmato il giocatore americano Earl Barron, centro di 213 cm per 122 kg nato il 14 agosto 1981 a Clarksdale, nel Mississippi. Si tratta di un colpo di grandissimo spessore da parte del General Manager Zoran Savic, che ha convinto il giocatore a scegliere il progetto Fortitudo proprio nel momento in cui la sua carriera NBA appariva in rampa di lancio, dopo che nella seconda metà dello scorso anno, il suo terzo con i Miami Heat, complice la partenza di Shaquille O’Neal e gli infortuni di Alonzo Mourning aveva improvvisamente ottenuto uno spazio importante, rispondendo con 7.1 punti e 4.3 rimbalzi in 19′ di media su 46 partite, con 10.4 punti di media nelle ultime dieci apparizioni ed high di 22 punti ed 8 rimbalzi. Uscito dall’università di Memphis (un anno da red shirt e tre giocati, a 7.9 punti e 5.5 rimbalzi di media più la laurea in business management) dopo l’esplosione all’ultimo anno di high school a Clarksdale (20 punti, 11 rimbalzi e 5 stoppate), quando si spostò definitivamente a giocare dentro l’area colorata dopo la crescita vertiginosa, mantenendo però rapidità di piedi ed un tiro morbido dalla media distanza, grazie agli inizi da esterno, Earl Barron ha poi accumulato esperienza di gioco in contesti molto diversi: dal campionato turco nel 2003/2004 con il Tuborg Izmir (9.5 punti e 5.3 rimbalzi) alla NBDL con gli Huntsville Flight (12.2 punti e 5.7 rimbalzi nel 2004/2005), alla D-League con i Florida Flame (17 punti, 9.7 rimbalzi e 2.2 assist) quando era già un giocatore dei Miami Heat, che prontamente lo richiamarono così come successe dopo la successiva esperienza nelle Filippine con i Red Bull Barako, a cifre sensazionali: 27.2 punti, 15.3 rimbalzi e 1.8 stoppate. Con gli Heat ha vissuto la conquista dell’anello NBA 2006, pur non giocando i playoff, e soprattutto ha finalmente trovato nel finale di stagione scorsa spazio e numeri. Ma la sua prossima tappa si chiama Fortitudo, Italia. Scelto da Zoran Savic, che lo ha firmato con un contratto annuale ed ha comunicato direttamente l’annuncio nel corso della conferenza stampa odierna di presentazione di Qyntel Woods. La Fortitudo ora ha davvero una coppia formato NBA.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.