Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

«SPERO di essere uscito da un momento negativo con la prestazione di domenica». Sono le parole dell’ala dell’Aget Federico Pugi dopo l’ottima partita con Venezia. «Sono consapevole — continua Pugi — di non aver disputato delle buone partite prima di domenica ma mi sono trovato in una nuova realtà in cui ho un minutaggio maggiore rispetto a Reggio Emilia e molte più responsabilità».
La sua prova con Venezia fa ben sperare: «Non ho fatto nulla di diverso in allenamento. Ho sempre lavorato con grinta e con il massimo impegno e questa volta i risultati si sono visti sul campo». Il segreto della vittoria è stato il gioco di squadra: «Abbiamo giocato tutti insieme anche per metterci alle spalle la brutta partita con Pistoia. Gennaro (Sorrentino, ndr) ha stretto i denti nonostante un problema a una mano e uniti abbiamo conquistato i due punti. Non avremo incontri più facili o più difficili. Sarà fondamentale per noi riuscire a giocarcela punto a punto, senza perdere la concentrazione».
Pugi esalta poi la caratteristica dominante dell’Aget: «Essere giovani deve diventare un punto di forza. Le squadre avversarie devono vedere che non molliamo mai e che siamo grintosi e determinati».

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.