noviembre 28, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Will Ferrell ha rifiutato 29 milioni di dollari per il sequel di Elf perché la sceneggiatura non era buona.

Will Ferrell Rifiuto del giorno di paga redditizio per Il seguito di «Elfo».

In una recente intervista con Il giornalista di HollywoodIl comico 54enne ha parlato della sua carriera, incluso il vero motivo per cui non vede mai il suo classico delle vacanze.

«Avrei dovuto promuovere il film da un posto onesto, che avrebbe detto, ‘Oh no, non va bene'», dice Ferrell. Non potevo rifiutare così tanti soldi».

E ho pensato: ‘Posso davvero dire quelle parole? Non credo di poterlo fare, quindi penso di non poter fare il film. «

BALDWIN mette in evidenza i pericoli della produzione cinematografica frenetica

Nel 2013, apparso in «Watch What Happens Live» di Bravo, Ferrell ha scherzosamente ripetuto i suoi recenti sentimenti di non voler fare nulla con il film di follow-up «Elf».

«Sembrerebbe un po’ patetico se provassi a stringerti di nuovo nei collant degli Elfi.»

«Elf», pubblicato nel 2003, segue Ferrell nei panni di Buddy the Elf. Il suo personaggio lascia il Polo Nord per New York City alla ricerca del padre biologico. Il classico di Natale è ora un successo al botteghino, incassando $ 220 milioni.

Clicca qui per saperne di più su FOX BUSINESS

I sequel non sono un problema per l’ex star del «Saturday Night». Devono solo essere buoni.

READ  Il suo avvocato, la cantante gospel Kelly Price, ha detto che è al sicuro dopo che è stata denunciata come scomparsa

Nonostante stia lontano dal sequel di Elf, afferma che il sequel di «Anchorman», che ha scritto insieme al collaboratore di lunga data Adam McKay, è stato «un sequel che vale la pena guardare».