diciembre 2, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Whistleblower ottiene più di $ 24 milioni per aver segnalato incendi ai motori Hyundai e Kia: NPR

Il governo degli Stati Uniti ha pagato più di 24 milioni di dollari a un informatore che ha riferito che Hyundai e Kia si sono mossi troppo lentamente per richiamare più di un milione di veicoli con motori che potrebbero congelarsi o prendere fuoco.

AP


Nascondi didascalia

Cambio didascalia

AP

Il governo degli Stati Uniti ha pagato più di 24 milioni di dollari a un informatore che ha riferito che Hyundai e Kia si sono mossi troppo lentamente per richiamare più di un milione di veicoli con motori che potrebbero congelarsi o prendere fuoco.

AP

DETROIT – L’Agenzia per la sicurezza stradale del governo degli Stati Uniti ha pagato più di 24 milioni di dollari per un informatore che ha riferito che Hyundai e Kia si sono mosse troppo lentamente per richiamare più di 1 milione di veicoli con motori in grado di Congelare o prendere fuoco.

La National Highway Traffic Safety Administration afferma che questo premio è il primo che ha pagato all’informatore. È anche la percentuale massima di sanzioni consentite dalla legge per le case automobilistiche coreane.

Nel novembre del 2020, l’agenzia ha annunciato che Hyundai e Kia avrebbero pagato 137 milioni di dollari in multe e miglioramenti della sicurezza in un accordo per risolvere i problemi del motore. L’annuncio ha risolto un’indagine governativa di tre anni sul comportamento aziendale che coinvolgeva più richiami di modelli dal 2011.

Hyundai ha dovuto pagare $ 54 milioni di multe civili e investire $ 40 milioni per migliorare le operazioni di sicurezza. Kia, una consociata di Hyundai, ha dovuto pagare 27 milioni di dollari di multe e investire 16 milioni di dollari in misure di sicurezza. Le sanzioni da entrambe le case automobilistiche sono state di 81 milioni di dollari.

READ  Il prezzo di Bitcoin (BTC) ha raggiunto il livello più alto in più di 3 mesi a $ 50.000

L’agenzia non ha identificato l’informatore in una dichiarazione di martedì che annunciava il pagamento. La dichiarazione ha affermato che le case automobilistiche «hanno riportato in modo impreciso informazioni critiche alla NHTSA su gravi difetti del motore».

Per legge, l’agenzia può assegnare il 30% delle sue sanzioni combinate a un informatore che fornisce informazioni critiche che portano ad azioni che portano a sanzioni superiori a $ 1 milione.

«Queste informazioni sono fondamentali per la sicurezza pubblica e ci impegniamo a premiare coloro che ci forniscono informazioni», ha dichiarato il vicedirettore dell’NHTSA Stephen Cliff. La dichiarazione afferma che l’agenzia è in procinto di redigere i regolamenti per il programma di segnalazione, ma è autorizzata a offrire premi prima che le regole diventino definitive.

L’Agenzia per la sicurezza degli Stati Uniti ha aperto la sua indagine nel 2017 dopo che Hyundai ha richiamato circa 470.000 veicoli nel settembre 2015 perché i detriti della produzione potrebbero limitare il flusso di olio nei cuscinetti della biella. Ciò può danneggiare e guastare i cuscinetti, causando lo stallo o l’incendio dei motori a quattro cilindri Theta 2. La riparazione è stata una costosa sostituzione del blocco motore.

NHTSA ha dichiarato nei documenti investigativi che Hyundai ha limitato il richiamo ai motori realizzati prima dell’aprile 2012, affermando di aver risolto successivamente il problema di produzione. Inoltre, Kia non ha richiamato le sue auto e SUV con gli stessi motori Theta 2 da 2,4 litri e 2 litri, sostenendo che sono stati realizzati su una catena di montaggio diversa in uno stabilimento in Alabama.

Ma 18 mesi dopo il richiamo del 2015, ciascuna delle case automobilistiche ha annunciato altri 1,2 milioni di richiami per lo stesso problema, compresi i modelli che le case automobilistiche originariamente dichiaravano non interessati, ha affermato la NHTSA quando ha aperto l’indagine.

READ  GameStop aumenta del 30% per guidare l'aumento delle scorte di meme nel mercato altrimenti noioso

Martedì Hyundai ha dichiarato in una dichiarazione che prende sul serio la sicurezza e promuove una cultura di trasparenza e responsabilità. La società ha dichiarato nel 2019 di aver aggiunto il Chief Safety Officer nordamericano responsabile dell’applicazione di elevati standard di sicurezza. Ha lasciato un messaggio chiedendo un commento a Kia, che l’anno scorso ha negato le accuse del governo, ma ha affermato di voler evitare una lunga battaglia legale.

Guasto al motore e problemi di incendio con Hyundai e Kias per più di cinque anni, che colpiscono i proprietari di oltre 8 milioni di auto.