septiembre 28, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Vladimir Putin si rifiuta di far entrare i rifugiati afgani in Russia

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato domenica che il suo paese non accetterebbe rifugiati afgani perché non voleva avere a che fare con “militanti” che si spacciano per richiedenti asilo.

L’uomo forte russo ha criticato i paesi occidentali per aver collocato rifugiati afgani in paesi anche vicino ai suoi confini mentre i loro visti statunitensi ed europei sono in fase di elaborazione.

“Questo significa che possono essere inviati senza visto a quei paesi, ai nostri vicini, mentre loro stessi non vogliono essere portati senza visto?” Putin ha fatto arrabbiare l’agenzia di stampa russa TASS. “Perché c’è un approccio così umiliante per risolvere il problema?”

Ha detto che non accetterebbe “l’apparizione di militanti qui sotto la copertura dei rifugiati”.

Gli Stati Uniti hanno negoziato con vari paesi per accettare almeno temporaneamente gli afgani che poi fuggono rapidamente dal loro paese Cattura i talebani.

Il Un gruppo estremista islamico ha preso il controllo dal paese dopo che il presidente Biden ha ordinato il ritiro delle forze statunitensi dopo la loro presenza ventennale.

Centinaia di sfollati afgani si mettono in fila per provare a sentire il Paese dopo che i talebani hanno ripreso il potere.
MOD/AFP tramite Getty Images

I funzionari russi non hanno aderito Sforzo per evacuare migliaia Di afghani disperati all’aeroporto di Kabul che cercano di fuggire dal Paese.

Invece, il Cremlino ha elogiato i talebani per aver “ripristinato l’ordine” in Afghanistan.

“Stiamo assistendo alle dichiarazioni dei talebani sulla cessazione delle ostilità, un’amnistia per tutti coloro che sono coinvolti nello scontro, sulla necessità di un dialogo nazionale”, ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. È “eseguito”.

con filo