enero 26, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Video della festa di Natale Boris Johnson cade in un altro pasticcio

LONDRA – Per una settimana, il primo ministro britannico Boris Johnson ha negato le accuse dannose secondo cui il suo staff ha infranto le regole di blocco organizzando una festa lo scorso Natale quando tali celebrazioni sono state vietate in base alle restrizioni del governo sul coronavirus.

Martedì, la storia del governo sembrava vacillare quando è emerso un video di personale senior che scherzava su una festa del genere quattro giorni dopo essersi riuniti per spuntini, vino e giochi di società a Downing Street.

Le scoperte hanno scosso il governo di Johnson, arrivando mentre la Gran Bretagna e il resto del mondo entrano in una seconda stagione di vacanze, colpiti dall’emergere di una nuova specie e di fronte alla rabbia e alla frustrazione di una stanca cittadinanza.

I critici hanno accusato il signor Johnson di mentire e di aver cercato di insabbiare l’evento. Ciò è stato accompagnato dalla rabbia di alcuni britannici, a cui all’epoca era stato impedito dalle regole di blocco persino di dire addio ai parenti morenti.

Downing Street ha negato che si fosse svolta una festa di Natale, ma non ha negato che si fosse verificato un evento di qualche tipo. Johnson ha affermato che qualsiasi riunione che si è verificata segue i protocolli Covid.

Mercoledì, durante la sua sessione settimanale di domande e risposte in Parlamento, Johnson si è scusato per il video, ma ha affermato di aver ricevuto ripetute assicurazioni che nessun partito si sarebbe riunito. Ha detto che il Segretario di Gabinetto avrebbe indagato e che se ci fossero state violazioni delle regole di blocco ci sarebbero state azioni disciplinari.

READ  Il colpo di stato in Guinea scuote i mercati del minerale di ferro e della bauxite e alimenta l'incertezza economica

Tra le crescenti pressioni sul Primo Ministro, Alcuni dei suoi vice lo hanno persino pubblicamente implorato di correggere la sua storia. Martedì sera, la polizia metropolitana, la forza che copre Londra, ha detto che stava esaminando il video.

I rapporti sulla festa di Downing Street, apparsa per la prima volta sul Daily Mirror, non indicano che lo stesso Johnson abbia partecipato a celebrazioni. Né il video diffuso da ITV, che mostra i dipendenti che tengono una finta conferenza stampa con domande sulle implicazioni di organizzare una festa del genere, conferma pienamente che si è verificato un evento.

Ma il video mostra che il personale senior era consapevole dei rischi che avrebbe potuto chiedere su una festa di Downing Street e non ha avuto una risposta credibile. Il video mostra Allegra Stratton, allora addetta stampa di Johnson, durante le prove per una conferenza stampa, con un collega di Downing Street che interpreta un giornalista. A quel tempo, la signora Stratton si stava preparando a tenere conferenze stampa in stile Casa Bianca, anche se l’idea alla fine fu abbandonata.

Quando le è stato chiesto dei resoconti di una festa di Natale a Downing Street, ha riso e ha risposto: «Sono tornata a casa», prima di chiedere: «Qual è la risposta?»

«Il formaggio e il vino vanno bene? Era un incontro di lavoro», si sente dire la signora Stratton. «Questa festa immaginaria era un incontro di lavoro», ha continuato, prima di ridere e aggiungere, «E non era socialmente distanziante».

Gli oppositori hanno usato il video come ulteriore prova di una critica familiare e devastante: che il governo guidato dai conservatori applica una serie di regole a se stesso e un’altra al resto della popolazione. Ciò è stato particolarmente devastante all’inizio della pandemia, quando la fiducia nel governo è stata seriamente minata dopo che l’ex consigliere capo di Johnson, Dominic Cummings, ha viaggiato per centinaia di miglia fino a casa dei suoi genitori durante il blocco.

READ  I legislatori brasiliani hanno affermato che Bolsonaro dovrebbe affrontare l'accusa di omicidio a causa della pandemia

In risposta al video, il leader del partito laburista Keir Starmer ha accusato il governo di ingannare il pubblico. Ha detto: «Le persone in tutto il paese hanno seguito le regole anche quando ciò significava essere separate dalle loro famiglie, essere rinchiuse e, purtroppo per molti, incapaci di dire addio ai loro cari».

«Avevano ragione ad aspettarsi che il governo facesse lo stesso», ha aggiunto. Mentire e ridere di quelle bugie è vergognoso.

Il signor Johnson dovrebbe rispondere alle domande sulla questione in Parlamento mercoledì pomeriggio.