septiembre 28, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Valve emette una risposta feroce ai fatti dietro il caso antitrust di Steam

Getty Images/Urich Lawson

Valve ha emesso una dura risposta a La causa di Wolver ad aprile sostiene pratiche monopolistiche anticoncorrenziali sul negozio di Steam. In questa risposta, Valve sostiene che la causa dovrebbe essere respinta perché “non rivendica elementi essenziali di un caso antitrust”.

Non esiste il diritto di utilizzare le chiavi Steam gratuitamente

Il caso Wolff si concentra in parte sul fatto che Valve lo richiede Chiavi Steam gratuite Creato da sviluppatori che utilizzano la piattaforma Valve per essere venduto su altre piattaforme a prezzi non inferiori a quelli offerti su Steam. Ma Valve discute molte volte nel suo file “Non è obbligato a distribuire Steam Keys, per non parlare di consentire agli sviluppatori di utilizzare Steam Keys per abbassare i prezzi di Steam in altri negozi”.

Valve afferma che il sistema di chiavi libere è destinato a essere un mezzo di “[give] Gli sviluppatori hanno un modo gratuito per vendere (o regalare) un numero ragionevole di copie dei loro giochi abilitati a Steam. “Con questo in mente, le restrizioni sui prezzi fuori da Steam per quelle chiavi” impediscono agli sviluppatori di sfruttare l’investimento gratuito di Valve in Steam. Le “linee guida su prezzi e quantità” impediscono agli sviluppatori di consumare grandi quantità di vendite su Steam, che Valve sostiene il 100% dei costi di creazione e manutenzione, ma fornisce agli utenti gratuitamente. “

Valve continua a dire che le leggi antitrust non impongono “alcun obbligo a Valve di facilitare la concorrenza con se stessa” e rileva il supporto della giurisprudenza a questo scopo. Valve non ha il dovere di continuare lo spettacolo [free keys], per fornirli in numero illimitato o consentire agli sviluppatori di utilizzarli per vendere giochi abilitati a Steam su altri negozi che sono più economici di quelli su Steam”, afferma Valve.

READ  I giochi preferiti di Shigeru Miyamoto includono Tetris e Pokémon Go

La causa di Wolfire sostiene anche che Valve sta cercando di imporre la parità di prezzo non solo per le chiavi Steam create ma per le versioni non Steam vendute su altre piattaforme. Valve, nella sua risposta, non è stata influenzata dalla base fattuale di questa affermazione, che si dice sia correlata a “un aneddoto di Valve che avrebbe detto a uno sviluppatore senza nome che non avrebbe dovuto dare un gioco non Steam gratuitamente in una piattaforma Discord concorrente se fa pagare agli utenti di Steam.” $ 5 per la versione abilitata per Steam di quel gioco su Steam.” Valve sostiene che questo aneddoto ristretto “non riesce a rivendicare l’applicazione a livello di mercato o ragionevolmente porta a qualsiasi impatto sulla concorrenza”.

La causa di Wolfire fornisce la prova che molti giochi hanno un prezzo allo stesso livello su Steam e altri negozi che applicano commissioni inferiori. Ma Valve dice così Questo tipo di parità di prezzo tra le vetrine è comune. Anche se non fosse così, afferma Valve, la causa non tiene conto di “qualsiasi affermazione realistica che Valve…

Prezzi competitivi

Valve sta anche assumendo Wolfire per non fornire fatti a sostegno della sua affermazione secondo cui la riduzione del 30% di base delle vendite di giochi di Steam è superiore a quella che sarebbe disponibile in un mercato più “competitivo”. Invece, afferma Valve, “i querelanti possono solo raccogliere la generalizzazione secondo cui l’economia prevede che la commissione del 30% di Valve dovrebbe diminuire nel tempo”.

Valve nota che non ha aumentato la sua commissione di base “dall’inizio di Steam, quando non aveva quote di mercato, e quindi non c’era l’autorità per addebitare altro che un prezzo competitivo”. Al contrario, nel 2018, Steam Ridotte le commissioni per i giochi ad alto reddito, che è un passo che l’azienda propone di “mentire[s] A differenza di una commissione sovracompetitiva.”

READ  Nvidia e Valve portano il DLSS su Linux

Qui, Valve si riferisce a 2008 Antitrust caso contro Apple e i propri mercati iPod/iTunes per la musica. In questo caso, Apple ha indicato con successo di aver mantenuto lo stesso costo del 99% della canzone “prima e dopo aver acquisito un monopolio – e non ha mai cambiato quel prezzo, anche dopo che un grande venditore (Amazon) è entrato nel mercato”.

Il fatto che le commissioni di Steam siano superiori del 30% rispetto a quelle di concorrenti come Epic Games Store è un riflesso perché “il mercato afferma che Steam è superiore… il che è coerente con la capacità di Valve di addebitare prezzi leggermente più alti”, afferma Valve. A conferma di ciò, Valve cita le sue righe descrittive della tuta speciale di Wolfire Quando il consumatore reagisce violentemente Terre di confine 3 Non disponibile su Steam.

“Steam è più di un semplice intermediario, ma offre un valore reale a giocatori e sviluppatori”, scrive Valve. In effetti, i giocatori presumibilmente apprezzano Steam così tanto che l’offerta di giochi popolari esclusivamente sulla piattaforma Epic Games Store “ha causato un contraccolpo” e “ha chiesto un boicottaggio” da parte dei giocatori che sono stati costretti ad “aspettare una versione abilitata a Steam o utilizzare un piattaforma di gioco.” Il computer desktop non preferisce.