septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Una tempesta colpisce la Spagna, allaga le città, taglia l’elettricità e i servizi ferroviari

Alcanar, Spagna (Reuters) – Un forte acquazzone mercoledì ha provocato il caos in diverse parti della Spagna, provocando gravi inondazioni in alcune città, lasciando migliaia di persone senza elettricità e costringendo alla chiusura di alcune strade e ferrovie.

La tempesta, intensificata dalle alte temperature e dall’umidità, ha colpito in particolare la cittadina costiera di Alcanar, nella regione nord-orientale della Catalogna.

Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha twittato di essere solidale con le aree colpite, esortando le persone a prestare molta attenzione e a seguire i consigli dei servizi di emergenza poiché le piogge dovrebbero riprendere durante la notte.

Alcune strade di Canar si trasformarono presto in torrenti, con un forte flusso d’acqua che spingeva auto, mobili e alberi verso la costa. I funzionari hanno affermato che il personale di emergenza ha salvato dozzine di persone intrappolate in veicoli, case e strutture di campeggio nella zona.

Il servizio di emergenza catalano ha dichiarato in una nota che circa una dozzina di persone sono state portate in un palazzetto dello sport allestito per ospitare le persone, mentre due hotel ospitavano più di 20 persone.

Non sono stati segnalati decessi.

Ha aggiunto che tre persone sono state portate in un ospedale locale a causa di lievi sintomi di ipotermia.

Circa 5.000 abitazioni della zona sono rimaste senza servizio elettrico, le comunicazioni mobili sono state colpite mentre diverse strade e ferrovie sono state interrotte.

Forti piogge e inondazioni sono state segnalate anche nelle regioni centrali di Castilla-La Mancha e Navarra, bloccando il collegamento ferroviario ad alta velocità tra la capitale spagnola Madrid e Toledo, ha dichiarato il direttore ferroviario Adev in un tweet.

READ  Gigante dei media tedeschi: se sei anti-Israele, non lavorare con noi

(Segnalazione aggiuntiva di Joan Vos a Barcellona, ​​​​Eva Manez ad Alcanar e Lorena Supina ad Ambosta); Scritto da Joan Foss. Montaggio di Jonathan Otis e Alistair Bell

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.