octubre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Tyson Fury vs Deontay Wilder III: WBC Heavyweight Championship – IN DIRETTA! | gli sport

Anche se Fury è stato colpito fuori dal parco sabato sera e non ha mai più combattuto, anche in questa posizione è la prova di una straordinaria rimonta dal fondo, quando si è gonfiato a quasi 25 anni e ha contemplato il suicidio durante un licenziamento di 31 mesi.

“Era interiore, esteriore e spirituale: una combinazione di tutti e tre”, dice Fury del suo ritorno dall’abisso. “Per passare dal peso in cui ero, dove sono stato nella mia vita, essendo 400 libbre, non riuscivo a dormire con la luce, spaventato a morte da tutto, l’ansia mi sta uccidendo. modo. La mia ansia era terribile. Penso che l’ansia sia una delle cose peggiori. “È la paura dell’ignoto. È pazzesco”.

Nei tre anni trascorsi da quando Fury ha reindirizzato il suo primo combattimento con Wilder su un podio per discutere del suo combattimento Lottando con la salute mentale, un argomento che una volta era visto come uno degli ultimi tabù nello sport d’élite, e da allora è venuto alla ribalta, in particolare in Le prove pubbliche di Naomi Osaka e Simone Biles quest’anno. È una conversazione tanto attesa e Fury non ha necessariamente ottenuto il giusto credito per averla avviata.

Osaka che il mese scorso Ecco Durante la sua lunga pausa dal tennis dopo la sua uscita anticipata dagli US Open, ha parlato dei modi in cui può far risalire i suoi combattimenti con ansia alla sua vittoria costellata di stelle su Serena Williams per il suo primo titolo importante. La sua ultima ammissione che vincere non le porta più la felicità risuona profondamente con Fury, che ha vissuto la stessa noia esistenziale sulla scia della sua vittoria che gli ha cambiato la vita a Düsseldorf sei anni fa, quando è finita Il campionato decennale di Wladimir Klitschko che ha vinto i titoli dei pesi massimi WBA, WBO e IBF in seguito si è arreso senza tirare un pugno.

READ  USA vs Canada - Resoconto della partita di calcio - 18 luglio 2021

“Vincere non significa nulla”, dice Fiore. “E ‘orribile. E mi sono ritirato. Sono stato fuori per tre anni. Ero il più basso possibile per qualsiasi uomo, per essere onesti. Proprio sull’orlo della morte e della vita. Che consiglio darei ai giovani atleti a venire – il il miglior consiglio che posso dare a chiunque è ottenere l’aiuto giusto subito. Non ho mai chiesto aiuto nella mia lotta mentale fino al 2016. Non sapevo cosa stesse succedendo. Non avevo esperienza. Nessuno intorno a me sapeva cosa stava succedendo su. Molto ignorante in materia. Una volta che ho chiesto aiuto, prima potrò tornare a riprendermi. “

Continua: “Una delle cose migliori che abbia mai fatto è uscire e parlarne, perché attraverso la comunicazione puoi aggirare qualsiasi ostacolo. Ma tenendo tutto per te e non comunicare con gli altri, sei una bottiglia di champagne che trema e tremando, aspettando che la cima esploda. E soffrirai di un crollo mentale e non ti riprenderai – o cercherai aiuto e cercherai di stare meglio.”