septiembre 17, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Trudeau riprende la campagna dopo che la folla inferocita ha interrotto i raduni

OTTAWA (Reuters) – Il primo ministro canadese Justin Trudeau si è immerso di nuovo nella sua campagna lunedì dopo che gruppi di manifestanti rumorosi e offensivi hanno interrotto i raduni elettorali durante il fine settimana, costringendolo a un certo punto a cancellare un evento.

Trudeau, i cui liberali al potere sono in gara con i loro rivali conservatori in vista delle elezioni del 20 settembre, lunedì ha parlato con i media nella città di Granby, nel Quebec, ma non ha fatto menzione dei disordini del fine settimana.

In scene raramente viste in Canada durante le campagne federali, i manifestanti nelle città dell’Ontario di Bolton e Cambridge hanno gridato minacce di morte e insulti osceni a Trudeau, con molti che citano la spinta del governo affinché le persone ottengano un vaccino COVID-19.

Il team di Trudeau ha preso l’insolita decisione di annullare una manifestazione serale che si sarebbe tenuta vicino a Bolton venerdì, affermando che le proteste potrebbero mettere a rischio la sicurezza pubblica. Il suo annuncio, domenica, delle politiche per combattere il cambiamento climatico, è parzialmente sprofondato nella mente della folla di Cambridge.

Trudeau, 49 anni, è il figlio dell’ex primo ministro liberale Pierre Trudeau, che nei primi anni ’80 era molto impopolare nel Canada occidentale a causa delle politiche osteggiate dall’industria energetica, da alcuni governi provinciali e da molti canadesi occidentali.

“Non ho mai visto una tale intensità di rabbia durante la campagna elettorale o in Canada, non da bambino, anche quando mio padre era in visita in Occidente, dove abbiamo visto rabbia, certamente non negli ultimi 12 anni in cui sono stato politico”, ha detto ai giornalisti venerdì.

READ  Il peruviano Fujimori perde alleati mentre vacilla il tentativo di ribaltare i risultati elettorali

L’insistenza di Trudeau sul fatto che tutti i canadesi ottengano vaccini COVID-19 ha generato lo stesso tipo di rabbia tra i gruppi di destra come negli Stati Uniti.

“Non mi ritirerò da un messaggio che i canadesi sanno essere la strada giusta”, ha detto domenica Trudeau, che è al potere dal 2015.

I conservatori hanno denunciato le immagini e il comportamento durante la campagna come disgustosi e hanno chiesto una battuta d’arresto. Detto questo, alcune persone alla protesta di Bolton indossavano magliette che si identificavano come lavoratrici per un legislatore conservatore.

Dan Robertson, capo della strategia del leader conservatore Erin O’Toole, ha suggerito che i liberali, che hanno un governo di minoranza che fa affidamento sui partiti di opposizione per approvare la legislazione, potrebbero cercare di capitalizzare le proteste.

“Non è troppo difficile riorganizzare un tour per evitare i manifestanti (e) gli scontri, se vuoi”, ha scritto su Twitter lunedì.

(Segnalazione di David Leungren) Montaggio di Paul Simao

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.