septiembre 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Trattori incompleti, camioncini che si accumulano man mano che i componenti si esauriscono

I produttori impilano i prodotti non finiti sui pavimenti delle fabbriche e parcheggiano i veicoli non finiti nei parcheggi degli aeroporti in attesa di parti mancanti, che sono diventate scarse a causa di problemi della catena di approvvigionamento.

La carenza di parti meccaniche, materiali di base e componenti elettronici contenenti chip semiconduttori ha interrotto la produzione in molti settori per diversi mesi.

Le aziende intenzionate a mantenere aperte le fabbriche stanno cercando di superare le carenze producendo ciò che possono, allo stesso tempo l’aumento della domanda dei clienti ha ripulito gli scaffali dei negozi, gli showroom dei commercianti e i centri di distribuzione. Di conseguenza, i produttori accumulano grandi scorte di prodotti invenduti o non finiti come ruote di camion e trattori agricoli. Le aziende che prima evadevano rapidamente gli ordini ora hanno un grande arretrato di ordini, in attesa di parti rare o semaforo verde da parte dei clienti che desiderano ricevere le spedizioni.

I dirigenti si aspettano che le carenze e i colli di bottiglia nelle consegne, esacerbati dalle reti di trasporto sovraffollate e dalla carenza di lavoratori, si estendano fino all’autunno. I dirigenti hanno affermato che i ritardi stanno costando le vendite dei produttori e spingono alcune aziende a rinnovare il modo in cui i loro prodotti vengono assemblati.

“C’è chiaramente potere di mercato, ma devi avere la capacità di farlo accadere”, ha affermato David Petratis, CEO del produttore di serrature Allegion PLC. “Abbiamo una catena di approvvigionamento molto stretta”.

READ  Rapporto: la disoccupazione sta diminuendo negli stati che tagliano i sussidi federali