octubre 26, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Tra più di 19 mesi riapriranno i club del Milan in Italia

Milano – Con l’avanzare della campagna di vaccinazione in Italia, il governo ha finalmente dato il via libera alla riapertura dei locali notturni. La lunga attesa.

I bicchieri sono stati accatastati a testa in giù al Rocket Club di Milano sabato, in seguito alla scoperta della prima diffusione locale del virus corona in Occidente, un’ora 19 mesi dopo la chiusura dello spettacolo del City Club.

Il Rocket Club è stato un hub per la vetrina indie, underground e techno nella capitale italiana della finanza e della moda dal 2003, trasferendosi nella sua attuale posizione nel quartiere dei Navigli nel 2013.

Ma dal 22 febbraio 2020 la musica non ha più risuonato nella sala della grotta.

Il manager David Volande ha ricordato l’atmosfera surreale quando sono apparsi i primi clienti che indossavano maschere e prima che l’ordine di sciopero del governo italiano entrasse in vigore la scorsa notte. Due giorni dopo la scoperta della prima persona contagiata dal virus corona in Italia – all’interno della cintura dei pendolari di Milano, nella città lombarda di Kodogno.

All’epoca, la maggior parte dei proprietari di club credeva che lo sciopero sarebbe durato alcune settimane.

“Tutto è nuovo, tutti sono nella stessa situazione”, ha ricordato Volande sentendosi più confuso che preoccupato.

Ma anche quando la serratura italiana è stata allentata nell’estate del 2020, i locali notturni erano per lo più chiusi e non ancora aperti, a differenza di ristoranti, teatri e teatri. I club con spazi all’aperto possono funzionare solo come cocktail bar, ma non per ballare.

Il proprietario del Rocket Club Massimiliano Rufolo ha aperto il bar razzo nell’estate del 2020. Ma quando alla fine dell’estate è arrivata un’altra serratura, ha venduto il bar.

READ  Notizie dall'UE: il futuro nero è in pericolo mentre l'Italia prevede di "attaccare" per rimuovere la regola chiave che mantiene l'euro | Mondo | Notizia

“Vacuum” è il club techno più popolare della regione. Creato dal DJ Richie V, il suo vero nome è Francesco Arces, l’immancabile punto d’incontro del giovedì sera a Milano.

Arcez ha affermato che i primi giorni della chiusura, che hanno portato a blocchi regionali e poi nazionali in poche settimane, all’inizio sembravano una vacanza dal suo fitto calendario. La depressione si è verificata nell’autunno dell’estate 2020, senza segni di ritorno alla vita notturna. Dedicava le sue ore a leggere libri, guardare film, lavorare, scrivere e produrre la propria musica.

Arcis ha detto che “è passato dal dolore e dalla depressione alla vera rabbia, sentendosi come un prigioniero la cui data di rilascio è sconosciuta”. Serrature alternative e ordini di coprifuoco “hanno completamente ucciso la notte”, ha detto.

A partire da lunedì, le sale sono state autorizzate a riaprire al 50% della capacità e al 75% della capacità di spazio aperto.

David Volande, a sinistra, e Massimiliano Rufolo al lavoro nella Sala 2 del Rocket Club di Milano, sabato 25 settembre 2021, 19 ore dopo che la prima scena del club milanese è stata rilevata entro un’ora dalla diffusione del virus corona nel Ovest. Con l’avanzare della campagna di vaccinazione in Italia, il governo ha finalmente dato il via libera questo fine settimana alla riapertura dei locali notturni al 50% della capacità e al 70% di spazi aperti. (Foto AB / Alberto Pessali)

Il dj italiano Richey V, vero nome Francesco Orcese, Milano, vede un'insegna al neon all'interno del Rocket Club sabato 25 settembre 2021.  & Quota;  Richie V, che ha creato il vuoto, ha detto che è diventato un appuntamento inevitabile giovedì sera a Milano, e il club techno più popolare della regione, e che i primi giorni del blocco sono stati come una vacanza psicologica dal suo fitto calendario.  Con la campagna di vaccinazione italiana ora in pieno svolgimento, il governo ha finalmente dato il via libera alla riapertura dei locali notturni questo fine settimana.  La lunga attesa.  Suggeriscono che le sale possano essere aperte al 50% di capacità e al 70% di spazio aperto.  (Foto AB / Alberto Pessali)

Il dj italiano Richey V, vero nome Francesco Orcese, Milano, vede un’insegna al neon all’interno del Rocket Club sabato 25 settembre 2021. & Quota; Richie V, che ha creato il vuoto, ha detto che è diventato un appuntamento inevitabile giovedì sera a Milano, e il club techno più popolare della regione, e che i primi giorni del blocco sono stati come una vacanza psicologica dal suo fitto calendario. Con la campagna di vaccinazione italiana ora in pieno svolgimento, il governo ha finalmente dato il via libera alla riapertura dei locali notturni questo fine settimana. La lunga attesa. Suggeriscono che le sale possano essere aperte al 50% di capacità e al 70% di spazio aperto. (Foto AB / Alberto Pessali)

Italian Dj Richey V, vero nome Francesco Orcese, posa all'interno del Rocket Club, Milano, sabato 25 settembre 2021. & quot;  Richie V., che ha creato il vuoto, ha detto che è diventato un appuntamento inevitabile giovedì sera a Milano, e il club techno più popolare della regione, e che i primi giorni del blocco sono stati come una vacanza psicologica dal suo fitto calendario.  Con la campagna di vaccinazione italiana ora in pieno svolgimento, il governo ha finalmente dato il via libera alla riapertura dei locali notturni questo fine settimana.  La lunga attesa.  Suggeriscono che le sale possano essere aperte al 50% di capacità e al 70% di spazio aperto.  (Foto AB / Alberto Pessali)

READ  Relazioni USA-Italia e unità atlantica

Il dj italiano Richey V, vero nome Francesco Orcese, posa all’interno del Rocket Club sabato 25 settembre 2021 a Milano e crea Richie V È diventato un appuntamento immancabile il giovedì sera a Milano ed è il club techno più popolare della regione, le sue giornate intense nei primi giorni della serrata ha detto che era come una vacanza psicologica dal calendario. Con la campagna di vaccinazione italiana ora in pieno svolgimento, il governo ha finalmente dato il via libera alla riapertura dei locali notturni questo fine settimana. La lunga attesa. Suggeriscono che le sale possano essere aperte al 50% di capacità e al 70% di spazio aperto. (Foto AB / Alberto Pessali)

Il DJ italiano Richie V, il cui vero nome è Francesco Arce, siede su un letto al Rocket Club di Milano, 25 settembre 2021. Richie V, & quot;  Vuoto & quot;  È diventato un appuntamento inevitabile giovedì sera a Milano, e il club techno più popolare della regione, ha affermato che i primi giorni del blocco sono stati come una vacanza psicologica dal suo fitto calendario.  Con la caduta dell'estate del 2020, è diventata deprimente, senza alcun segno di ritorno alla vita notturna.  (Foto AB / Alberto Pessali)

Il DJ italiano Richie V, il cui vero nome è Francesco Arce, siede su un letto al Rocket Club di Milano, 25 settembre 2021. Richie V, & quot; Vuoto & quot; Si è rivelato un appuntamento inevitabile giovedì sera a Milano, e il club techno più popolare della regione, ha affermato che i primi giorni del blocco sono stati come una vacanza psicologica dal suo fitto calendario. Con l’autunno dell’estate del 2020 è diventata deprimente e non c’erano segni di un ritorno alla vita notturna. (Foto AB / Alberto Pessali)

A Milano, la visione pubblica dell'Empty Rocket Club è emersa sabato 25 settembre 2021, più di 19 mesi dopo che il governo ha chiuso la scena del club milanese dopo che è stata rilevata la prima diffusione locale del virus corona in Occidente.  Nella distanza.  Con la campagna di vaccinazione italiana ora in pieno svolgimento, il governo ha finalmente dato il via libera alla riapertura dei locali notturni questo fine settimana.  La lunga attesa.  Suggeriscono che le sale possano essere aperte al 50% di capacità e al 70% di spazio aperto.  (Foto AB / Alberto Pessali)

A Milano, la visione pubblica dell’Empty Rocket Club è emersa sabato 25 settembre 2021, più di 19 mesi dopo che il governo ha chiuso la scena del club milanese dopo che è stata rilevata la prima diffusione locale del virus corona in Occidente. Nella distanza. Con la campagna di vaccinazione italiana ora in pieno svolgimento, il governo ha finalmente dato il via libera alla riapertura dei locali notturni questo fine settimana. La lunga attesa. Suggeriscono che le sale possano essere aperte al 50% di capacità e al 70% di spazio aperto. (Foto AB / Alberto Pessali)

David Volande, manager e direttore del Rocket Club di Milano, 25 settembre 2021, si erge nello spazio vuoto.  Il manager David Volande 'ricorda l'atmosfera che regnava ieri sera prima che il governo fosse costretto a chiudere i battenti.  Il primo paziente italiano COVID è stato diagnosticato due giorni dopo a Kodogno, in Lombardia, nella cintura dei pendolari di Milano.  L'atmosfera era surreale, ha ricordato, con le prime maschere che apparivano tra la folla.  (Foto AB / Alberto Pessali)

READ  L'Italia rischia nuove restrizioni con l'aumento della variante delta Covit-19

David Volande, manager e direttore del Rocket Club di Milano, 25 settembre 2021, si erge nello spazio vuoto. Il manager David Volande ‘ricorda l’atmosfera che regnava ieri sera prima che il governo fosse costretto a chiudere i battenti. Il primo paziente italiano COVID è stato diagnosticato due giorni dopo a Kodogno, in Lombardia, nella cintura dei pendolari di Milano. L’atmosfera era surreale, ha ricordato, con le prime maschere che apparivano tra la folla. (Foto AB / Alberto Pessali)

Il dj italiano Richey V, vero nome Francesco Orcese, controlla una console al Rocket Club di Milano, sabato 25 settembre 2021 Il virus corona è stato rilevato in occidente entro un'ora dopo che il governo ha chiuso la scena del club a Milano per più di 19 mesi dopo il primo trasferimento locale.  Con l'avanzare della campagna di vaccinazione in Italia, il governo ha finalmente dato il via libera questo fine settimana alla riapertura dei locali notturni al 50% della capacità e al 70% di spazi aperti.  (Foto AB / Alberto Pessali)

Il dj italiano Richey V, vero nome Francesco Orcese, controlla una console al Rocket Club di Milano, sabato 25 settembre 2021, più di 19 mesi dopo che il governo ha chiuso lo spettacolo del club milanese dopo il primo trasferimento locale. In Occidente il virus corona è stato rilevato entro un’ora. Con l’avanzare della campagna di vaccinazione in Italia, il governo ha finalmente dato il via libera questo fine settimana alla riapertura dei locali notturni al 50% della capacità e al 70% di spazi aperti. (Foto AB / Alberto Pessali)