agosto 8, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Toyota spende 35 miliardi di dollari in veicoli elettrici per colmare il divario con i suoi concorrenti

il La più grande casa automobilistica del mondo Martedì ha annunciato che investirà 4 trilioni di yen (35,2 miliardi di dollari) nello sviluppo di veicoli elettrici a batteria tra il 2022 e il 2030 nel tentativo di affrontare una sfida più seria da parte di rivali come Tesla (TSLA)e GM (GM) e Volkswagen (VLKAF).

Gran parte di quel denaro andrà alle batterie stesse, con la società giapponese che ha impegnato altri mezzo trilione di yen (4,4 miliardi di dollari) per la tecnologia oltre ai 1,5 trilioni di yen (13,2 miliardi di dollari) precedentemente annunciati.

La casa automobilistica vende attualmente alcune migliaia di veicoli elettrici a batteria ogni anno. Il presidente della Toyota Akio Toyoda ha dichiarato in una conferenza stampa a Tokyo che l’azienda prevede di lanciare fino a 30 nuovi modelli entro il 2030, con l’obiettivo di vendere 3,5 milioni di veicoli all’anno entro il 2030.

Questo sarebbe più di un terzo delle vendite della società nell’ultimo anno fiscale, che ammontano a circa 9 milioni veicoli in tutto il mondo.

Il marchio di lusso Lexus è una parte importante del nuovo piano, con Toyota che prevede vendite di 1 milione di veicoli elettrici entro il 2030. Toyota vuole che tutte le vendite Lexus in Europa, Nord America e Cina diventino veicoli elettrici a batteria entro la fine di questo decennio, e globale entro il 2035.

Presa

Mentre Toyota ha aperto la strada ai veicoli ibridi e persino alle celle a combustibile a idrogeno, è stato Era molto più lento Da alcune altre importanti case automobilistiche per espandersi nel mercato delle auto completamente elettriche.
I veicoli elettrici, inclusi ibridi e celle a combustibile, rappresentavano quasi il 28% dell’azienda saldi in un I sei mesi che terminano a settembre. Ma i veicoli elettrici a batteria erano una piccola componente di ciò, rappresentando solo lo 0,1% delle vendite totali.

All’inizio degli anni 2000, una delle ibride più popolari di Toyota, la Prius, è stata accolta con il tipo di entusiasmo e le code che si vedono ora per i modelli Tesla. Altre case automobilistiche sono state criticate per non aver realizzato modelli simili all’epoca.

READ  Las empresas chinas miran a EE. UU. y Asia a medida que el crecimiento se desacelera en casa

Dopo quasi 20 anni in quella sensazione, è Toyota che sta recuperando terreno con auto e SUV completamente elettrici.

Martedì, davanti a più di una dozzina di auto elettriche, Toyoda ha definito la nuova gamma uno «showroom del futuro» e ha affermato che il produttore si impegnerà anche a rendere i suoi impianti a emissioni zero entro il 2035.

salendo impegno precedente Si prevede che la società diventi a zero emissioni di carbonio entro il 2050, il che significa che le sue automobili e i processi di produzione non aggiungeranno più anidride carbonica all’atmosfera terrestre. Altri attori del settore, come GM (GM) e mercedes (Lo farò)Hanno fatto impegni simili.

«Il futuro che vi abbiamo mostrato oggi non è affatto lontano», ha detto Toyoda ai giornalisti, aggiungendo che la maggior parte dei modelli mostrati martedì saranno rilasciati entro i prossimi anni.

Ma la concorrenza è spietata. Proprio la scorsa settimana, Volkswagen annunciare Aumenterà il budget per i veicoli elettrici a $ 100 miliardi. Gigante tedesco, che possiede Per molto tempo in pratica testa a testa Con le vendite globali di Toyota, ha anche affermato di sperare che il 25% delle sue vendite di veicoli in tutto il mondo sarà elettrico entro la fine del 2026.

richiesta calda

Anche le batterie dei veicoli elettrici sono diventate un argomento scottante tra gli investitori in altre parti dell’Asia.

Questo mese, LG Energy Solution, una batteria il fornitore a Piace Hyundai (HYMTF) e Siemens (Siji), ha annunciato che sarà quotata in borsa in Corea del Sud, con l’obiettivo di raccogliere fino a 12,75 trilioni di won (10,8 miliardi di dollari).

Il debutto sul mercato, che dovrebbe avvenire a gennaio, sarà la più grande offerta pubblica iniziale mai registrata nel paese, secondo Dealogic.

READ  Crollo delle vendite di Tesla in Cina, ma agli investitori non sembra importare

In una dichiarazione, Young Soo Kwon, CEO di LG Energy Solution, ha affermato che l’IPO della società riguarda «una risposta protettiva alla domanda per l’industria delle batterie agli ioni di litio, che dovrebbe registrare una rapida crescita».

Peter Valdes Dabbana ha contribuito a questo rapporto.