septiembre 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Stupisci il mondo: l’Italia è fantastica sulla pista olimpica

TOKYO (AP) – L’hashtag della squadra olimpica italiana è stato tradotto vagamente come “stupire il mondo” sui social per i Giochi di Tokyo.

Chissà, la frase latina “Stubber Mundi” è più appropriata, soprattutto per una squadra di atletica che non ha vinto nemmeno una medaglia alle ultime Olimpiadi di Rio de Janeiro cinque anni fa.

I Giochi del 2016 sembrano ormai un lontano ricordo in quanto l’Italia ha vinto cinque medaglie su atletica leggera – tutte d’oro – alle Olimpiadi di quest’anno.

Dopo che Marcel Jacobs ha sorpreso tutti vincendo l’oro nei 100m lo scorso fine settimana – pochi minuti dopo che capitan Gianmarco Tampere ha vinto la medaglia d’oro nel salto in alto – gli italiani lo hanno fatto con una vittoria inaspettata nella staffetta 4×100 di venerdì. Staffetta d’oro nella storia olimpica.

Qual è la formula di questo successo improvviso?

“Lavora duro, sogna in grande”, ha detto Jacobs dopo aver aiutato i compagni di squadra Lorenzo Patta, Isoza Desalu e Filippo Tordu a vincere un evento che di solito appartiene alla potente squadra americana o, negli ultimi anni, alla Giamaica ora guidata dal pensionato Usain Bolt.

L’Italia ha visto un’opportunità in quanto gli Stati Uniti non sono riusciti a qualificarsi per la finale dopo una serie di sconfitte.

“Credevamo davvero di poter raccogliere l’oro”, ha detto Jacobs.

Quando l’annunciatore dello stadio ha presentato le otto squadre per la finale, Asuri ha dimostrato quella fiducia nel momento in cui sono entrati in quel percorso. Sia che gli altri gruppi mostrassero i muscoli all’unisono o si piegassero, gli italiani si ritirarono semplicemente.

READ  Rapina a Pompei: come la polizia artistica saluta i clandestini del cimitero | Italia

“Prima di uscire, stavamo discutendo su quale sarebbe stata la nostra presentazione, e ci siamo detti: ‘Non faremo nulla per l’introduzione. Vinceremo, sarà la nostra presentazione'”, ha detto Jacobs. .

L’Italia, entrata nel weekend conclusivo del torneo, si è unita agli Stati Uniti con più oro in pista. Inoltre, di tutti i giochi ai Giochi di Tokyo, l’Italia ha già vinto più medaglie (38 dopo venerdì) rispetto a qualsiasi precedente Olimpiade.

“Jimbo (Tambery) e io abbiamo davvero dato a tutti una scintilla”, ha detto Jacobs.

La magica estate italiana è iniziata a maggio con la band Maneskin al popolare concorso canoro Eurovision. Inoltre, quest’anno a Wimbledon, il tennista Matteo Beretini è diventato il primo uomo italiano a raggiungere la finale del Grande Slam in 45 anni.

Poi la squadra di calcio italiana ha vinto il titolo di campione europeo a luglio.

Jacobs, che ha assistito ad alcune partite della squadra di calcio a Roma, ha detto di essere stato ispirato dalle loro esibizioni.

“Due medaglie d’oro a due Olimpiadi: ancora non mi rendo conto di cosa sia successo la prima volta, quindi immagina un secondo”, ha detto Jacobs. “Questo oro per me significa più dell’individuo perché posso condividerlo con un gruppo che è stato insieme per così tanto tempo.

“Abbiamo fatto molte gare insieme, in cui spesso commettiamo errori, ma pian piano si impara da quegli errori. Qui abbiamo vinto una medaglia d’oro alle Olimpiadi”.

Jacobs è nato in Texas da padre americano e madre italiana. Quando Jacobs aveva 6 mesi i suoi genitori si separarono e si trasferì in Italia, senza mai conoscere suo padre. Si sono riuniti al telefono un anno fa mentre Sprinter cercava di conoscere le sue radici.

READ  4 migliori destinazioni della Riviera italiana che potresti non sapere, ma dovresti

Anche Desal, a cui piace essere chiamato “Fosto”, ha radici straniere. È nato in Italia da genitori nigeriani e non ha potuto ottenere la cittadinanza italiana fino all’età di 18 anni a causa di una controversa legge italiana.

Quindi, per un paese che è lento ad accettare l’immigrazione, la staffetta multiculturale è un segno di progresso.

“Non ce ne rendevamo conto”, ha detto Jacobs. “Competiamo tutti sotto la stessa bandiera. Non abbiamo dubbi al riguardo”.

Dord, il primo italiano a raggiungere 100 punti in 10 secondi con 9,99 tre anni fa, ha creato un deficit per la Gran Bretagna alla tappa di ancoraggio della staffetta e ha vinto l’oro inzuppandosi in tempo. Imposta.

L’Italia ha vinto al centesimo di secondo, la differenza più piccola possibile.

“Lo prendo in giro perché quando ero un bambino mi tuffavo anche quando ero 10 metri davanti a tutti gli altri”, ha detto Dord. “Mi tuffo quando sono 10 metri indietro. Mi tuffo sempre. Ma alla fine quel tuffo ha significato davvero qualcosa. Ogni centimetro, ogni millimetro conta. Ogni centimetro e millimetro rappresentano i sacrifici fatti per raggiungere questa posizione.

“Quel centoquattro dovrebbero essere divisibili”, ha aggiunto Dord. “Tutti hanno fatto il loro lavoro. È un lavoro di squadra”.

___

Altre Olimpiadi AP: https://apnews.com/hub/2020-tokyo-o Olimpiadi e https://twitter.com/AP_Sports

___

Andrew Dampf è su https://twitter.com/AndrewDampf