octubre 22, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Stellandis razionalizza gli stabilimenti torinesi nel cambio funzionale italiano

I lavoratori erigono una bandiera con il logo di Stellandis all’ingresso principale dello stabilimento FCA Mirafiori a Torino, Italia, 18 gennaio 2021. REUTERS / Massimo Pinca / Files

MILANO, 11 ottobre – STLANDIS (STLA.MI) sposterà la catena di montaggio del suo stabilimento di Krugliasco nella vicina Mirafiori a Torino, ha dichiarato lunedì una casa automobilistica franco-italiana.

Stellandis assegnerà una nuova base elettrificata a Mirafiori per costruire berline Maserati tra il 2022 e il 2024, che già costruisce la Torino.

Confermata anche la futura produzione dell’Electric 500 a Torino, ha aggiunto Stellandis in una nota dopo aver presentato il progetto a Roma a ministri e sindacati dell’industria e del lavoro.

Tutti i 1.100 lavoratori e operazioni a Krugliasco si trasferiranno a Mirafiori entro il 2024, senza alcun impatto complessivo sui posti di lavoro nell’area, e il panel non ha rivelato dettagli di ciò che accadrà al sito di Krugliasco dopo tale data. I lavori dell’assemblea si spostano immediatamente.

Crocliasco, Stellandis costruisce alcuni modelli Maserati, a quattro km da Mirafiori. I suoi lavoratori si sono spesso spostati tra i due siti in termini di esigenze produttive.

Il progetto segna un nuovo passo nel tentativo di Stellandis di diversificare la propria produzione in Italia, che è stata esplorata all’inizio di quest’anno a un prezzo più elevato rispetto ad altre parti d’Europa attraverso la fusione di Fiat Chrysler e PSA in Francia.

A giugno, Stellandis ha deciso di trasferire la produzione a Melbourne, la più grande struttura del paese, a un’unica linea potenziata. Produrrà quattro veicoli elettrici di fascia media di quattro marchi a partire dal 2024. Per saperne di più

A luglio ha dichiarato che costruirà una delle tre fabbriche di batterie europee in Italia nel sito di Thermoli, attualmente sviluppando motori a combustione interna.

READ  L'Italia sostiene le aspirazioni europee dell'Ucraina - FM de Mio

Il ministro dell’Industria Giancarlo Giergetti ha affermato in una nota che continuerà a essere “grande sforzo” per sostenere l’iniziativa Thermoli Gigafactory con finanziamenti pubblici.

Relazione di Giulio Piovaccari; Scritto da Giulio Piovacari e Francesca Landini; Montaggio di Christina Carlevaro e Nick McPhee

I nostri standard: Politiche della Fondazione Thomson Reuters.